Riccardo Fraccaro BLOG

Vitalizi, aumento di 200 euro al mese. Al peggio non c’è mai fine, ma il M5S continua a battersi contro i privilegi della casta

04-vitaliziPensavamo di avere toccato il fondo: invece scopriamo di avere solo iniziato a scavare nel marciume prodotto dai partiti e da una classe politica corrotta. Per effetto di una riduzione fiscale sull’Irpef, i vitalizi degli ex consiglieri regionali del Trentino-Alto Adige avranno un aumento di 200 euro mensili, cioè 2.400 euro all’anno. Stiamo parlando di politici ed ex politici che non solo hanno goduto di uno stipendio e di una pensione da re, ma che si sono anche dotati di “buone uscite” di centinaia di migliaia di euro!

Sono notizie assurde, che non vorremmo mai sentire e che dimostrano quanto sia inutile la legge regionale di riforma dei vitalizi: solo un bluff, un modo per prendere in giro i cittadini, raccontando loro la favola del politico che ridà indietro i soldi alle casse della Regione. È tutta una farsa, che l’attuale maggioranza di centrosinistra autonomista sta tenendo in piedi da mesi. La verità è che il patto degli avidi per l’autoconservazione dei privilegi è ancora ben saldo. Mentre ci sono famiglie a cui le banche pignorano la casa, lavoratori che perdono il posto da un giorno all’altro, anziani con pensioni da fame e giovani costretti a fuggire all’estero per trovare un impiego. L’uso predatorio delle risorse pubbliche pare non finire mai. Si sappia però che contro le rendite abusive che la classe politica si è garantita con una spregiudicatezza senza pari, il M5S continuerà a battersi con un’azione civica e politica costante. I portavoce a 5 stelle rinunciano già a tutti i privilegi e restituiscono le eccedenze ai cittadini. La partitocrazia proverà in tutti i modi a difendere il malloppo, ma ormai ha i giorni contati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: