Riccardo Fraccaro BLOG

Valdastico Nord. Il presidente della provincia di Trento Ugo Rossi tradisce le promesse agli elettori

valdastico_nordLa mancanza di coerenza sul terreno logico, morale e politico da parte del presidente della Provincia autonoma di Trento Rossi è ai limiti dell’incredibile. Solamente 12 mesi fa, nell’aula del consiglio provinciale, dichiarava perentoriamente la volontà di tener fede al programma di coalizione e quindi la sua contrarietà al tunnel dell’autostrada della Valdastico. Oggi, con un linguaggio subdolo e fuorviante, tradisce le promesse parlando temerariamente di “cambiamento di prospettiva”.

Nell’intendere il rapporto con gli elettori Rossi è la fotocopia di Renzi. Esercita il potere prendendosi gioco di loro e mettendo in secondo piano l’interesse collettivo. La Valdastico è la merce di scambio per mettere le mani sulla proroga della concessione dell’A22 evitando così il bando di gara. Questo è il sistema malato che il centro sinistra autonomista sta imponendo al Trentino, un sistema che il M5S vuole sostituire rimettendo nelle mani dei cittadini le decisioni che riguardano il loro futuro.

Il presidente Rossi indica subito un referendum consultivo preceduto da un adeguato periodo di informazione e discussione, in modo che su quest’opera siano i trentini a decidere non coloro che in campagna elettorale dicono una cosa per poi, una volta seduti comodamente sulla loro poltrona, fare l’esatto contrario.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: