Riccardo Fraccaro BLOG

Una madre si incatena perché suo figlio ha perso il lavoro. Il reddito di cittadinanza va introdotto ora!

10929910_728927697216405_8388507656908040002_nÈ da una settimana ormai che una donna si è incatenata di fronte al Palazzo della Provincia di Trento. Si chiama Ivana Cont ed è una madre disperata, che protesta perché suo figlio ha perso il lavoro. Sono andato a manifestarle la solidarietà mia e del M5S. In quelle catene c’è tutto lo strazio di una madre pronta a sacrificare ogni cosa per riconquistare un diritto negato.

 

10429232_728927717216403_5761174424154951518_nDopo ben 17 anni di precariato presso la fondazione Mach della Provincia di Trento, il figlio di Ivana è stato mandato a casa. Aveva solo chiesto di essere stabilizzato, di avere condizioni di lavoro dignitose: richieste ritenute inaccettabili nell’era del Jobs Act. Per aver osato alzare la testa in difesa dei propri diritti, il figlio di Ivana ha perso il lavoro senza che gli fosse data alcuna spiegazione. Nessun assegno di disoccupazione né ammortizzatore sociale. Dopo 17 anni di contratti a termine rinnovati di volta in volta ora non ha nulla, è in mezzo ad una strada e ha perso tutto: anche la cosa più importante, la dignità.

11188170_728927733883068_4010850831945682047_nVogliamo riconquistare il diritto di essere cittadini, la libertà di non venire schiavizzati del sistema clientelare e di non esseri incatenati al voto di scambio. Marceremo per spezzare le catene di Ivana. Perché non accada mai più che una madre debba ridursi in catene per suo figlio. Marceremo per introdurre subito il reddito di cittadinanza e per fare del nostro Paese una comunità. Perché nessuno deve rimanere indietro.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: