Riccardo Fraccaro BLOG

#TTIPLeaks: l’UE ha tradito i cittadini! Ora basta segretezza, Renzi riferisca in Aula e #StopTtip

13118914_913615242080982_7435934657852332386_nIl M5S aveva ragione a denunciare i rischi del Trattatato Transatlantico con gli Usa. Ora è innegabile: l’Ue degli euroburocrati, con la complicità dei partiti, si è macchiata di tradimento nei confronti dei cittadini. Renzi riferisca subito in Aula sulla vicenda TtipLeaks e si assuma le proprie responsabilità di fronte al Paese. 

I testi secretati del Ttip che Greenpeace ha svelato smascherano definitivamente l’Ue degli euroburocrati: il negoziato con gli Usa cancella le tutele conquistate dopo anni di sacrifici in materia sociale, ambientale ed economica. Con la connivenza di destra e sinistra, i nostri diritti sono diventati merce di scambio.

Il Trattato non prevede che gli Stati possano regolare il commercio al fine di proteggere l’ambiente e la salute: sparisce infatti la regola delle Eccezioni Generali, stabilita quasi 70 anni fa, consentendo di anteporre il profitto alla vita.

Viene cancellato anche il principio di precauzione: con il Ttip non saranno più adottate misure preventive, come ad esempio quelle relative all’utilizzo di sostanze chimiche. L’obiettivo è di alimentare i rischi per i cittadini piuttosto che rinunciare al commercio dei prodotti.

Le multinazionali potranno partecipare ai processi decisionali: viene istituzionalizzato il lobbismo più spinto, consentendo ai grandi gruppi economici di dettare legge in maniera spudorata. Il Ttip è stato scritto sotto dettatura dei poteri forti impedendo ai cittadini di esprimersi.

Il testo tanto caro al PD esclude poi ogni tipo di limitazione ai fini della protezione climatica: gli accordi di Parigi, già precari, vengono completamente calpestati dal Trattato che ha l’unico obiettivo di fare gli interessi dei potentati economici a discapito dell’ambiente e della salute.

In Germania è stato consentito ai parlamentari l’accesso ai documenti, anche se in condizioni di estrema riservatezza e segretezza. Renzi, invece, si è sempre opposto alle nostre richieste sull’istituzione di una sala di lettura dove poter consultare i documenti sul più grande accordo della storia. Il motivo è evidente: si vuole impedire ai cittadini di conoscere le gravissime conseguenze del Ttip. Noi chiediamo di pubblicare subito tutti i documenti del Trattato e di fermare i negoziati. Il 7 maggio a Roma saremo tutti in piazza per dire StopTTIP e restituire la sovranità al popolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: