Riccardo Fraccaro BLOG

Trentino. M5S: Grazie a noi Anac boccia nomina Veronesi a Amsa di Arco  

20150512_ANAC_Veronesi“Il M5S ha chiesto l’intervento dell’Autorità Nazionale Anticorruzione sulla nomina dell’ex assessore di Arco, Renato Veronesi, a presidente della società AMSA avvenuta in violazione del dl n. 39 dell’aprile 2013 in materia di conferimento di incarichi ad ex amministratori in società a controllo pubblico. È grazie alla nostra segnalazione che l’Anac ha sancito la sussistenza della causa di inconferibilità nei confronti di Veronesi per aver assunto la carica di presidente della società comunale nonostante nei due anni precedenti sia stato componente della giunta di Arco. Il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto uno storico risultato per il ripristino della legalità, è una vittoria nel segno della trasparenza a beneficio di tutti i cittadini”. Lo dichiarano, in un comunicato congiunto, il deputato M5S Riccardo Fraccaro e i consiglieri a 5 Stelle Giovanni Rullo e Gabriella Santulliana. “In seguito alla segnalazione che ho inviato il 1 aprile scorso – prosegue Fraccaro – il Presidente dell’Anac Raffaele Cantone ha comunicato all’amministrazione l’obbligo di rispettare le norme materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi. Questo successo dell’azione politica M5S rappresenta anche un importante precedente per tutte le altre amministrazioni che alimentano il sistema delle porte girevoli, dei poltronifici e del clientelismo minando alle fondamenta la tutela degli interessi collettivi”. “Come già avvenuto per il PRG – aggiungono Rullo e Gabriella Santulliana – il sindaco Betta, con un’evidente coda di paglia, aveva accusato il M5S di attaccarsi ai cavilli ma anche stavolta è stato smentito dai fatti. Betta aveva dichiarato che ‘Veronesi è la scelta migliore’. Se si riferiva agli interessi clientelari non è possibile dargli torto. Veronesi ha occupato il Consiglio comunale per 20 anni: 7 anni consigliere, 11 in qualità di sindaco e altri 3 come assessore, fino al 2014, ma ciò non è bastato. L’amministrazione in carica si sentiva in debito e ha deciso di nominarlo presidente dell’Azienda Municipalizzata Servizi Arco con un indennità di carica di 10.000 euro l’anno e un gettone di 150 Euro per la partecipazione alle riunioni ufficiali”. “È merito del M5S – concludono Fraccaro, Rullo e Santulliana – se le regole in materia di anticorruzione sono state riaffermate. Abbiamo vinto una battaglia contro il poltronificio, ora continueremo a garantire che si proceda con trasparenza e senso di responsabilità ad Arco e negli altri 13 Comuni della Regione”.

20150401_lettera Fraccaro a Cantone

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: