Riccardo Fraccaro BLOG

Trentino-Alto Adige. Vitalizi d’oro: Giunta e Consiglio regionale complici

parte-civile-vitaliziAlla luce della decisione del giudice, oggi più che mai, appare evidente che la Giunta e il Consiglio regionale sono complici della casta e vogliono tenersi stretti i vitalizi d’oro. Il colpevole silenzio sulla vicenda e la decisione di non costituirsi parte civile dimostrano che il patto degli avidi per l’autoconservazione dei privilegi è saldo: abbiamo smascherato i responsabili dell’uso predatorio delle risorse pubbliche. Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Trento Claudia Miori ha rigettato tutte le istanze di costituzione di parte civile nel processo sui vitalizi d’oro che vede indagati l’ex presidente del consiglio regionale del Trentino-Alto Adige e i vertici di Pensplan con l’accusa di abuso d’ufficio, truffa aggravata e turbativa d’asta. Escluse quindi anche le nostre richieste per mezzo dei consiglieri regionali pentastellati Filippo Degasperi e Paul Köllensperger e del comitato dei cittadini a 5 Stelle rappresentato da Cristiano Zanella e sostenuto da una petizione di più di 10mila firme. Secondo il giudice i richiedenti non sarebbero legittimati a costituirsi perché senza un interesse diretto. Questa decisione funge comunque da cartina di tornasole, ancora una volta il M5S ha dimostrato di essere l’unica forza politica a perseguire una battaglia contro i privilegi della casta con un’azione civica e politica costante.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: