Riccardo Fraccaro BLOG

Sulla manovra dialogo a testa alta con l’Ue, la strada è quella giusta

Oggi sono stato ospite della WebTv dei Consulenti del Lavoro dove ho parlato a tutto campo della manovra del popolo presentata dal Governo. Una manovra che contiene proposte per rilanciare i consumi e l’economia reale e sui cui siamo pronti a confrontarci in Europa. Ci dobbiamo preparare a un’interlocuzione franca, onesta, ma anche a testa alta, con le istituzioni europee, consapevoli che la strada è giusta e quello che stiamo facendo è ciò che serve al nostro Paese. Non c’è nessuna ipotesi di scrittura della manovra. Vorremmo poter guardare i commissari europei negli occhi per chiedere loro come mai il reddito di cittadinanza, che esiste in altri Paesi, non possa andare bene per l’Italia. Cercheremo di far capire all’Europa che senza stabilità sociale non può esserci stabilità economica. Stare dalla parte dei cittadini significa fare gli interessi del paese reale e non del mercato speculativo.

Quello che stiamo portando a livello europeo non è uno scontro tra istituzioni, ma tra modelli economici. Vorremmo affermare a livello europeo un modello che abbia come obiettivo l’espansione e non la contrazione economica. In questi giorni, invece, abbiamo sentito la Bce, la Commissione Europea e le agenzie di rating continuare a sostenere un modello fallimentare come l’austerità. Il compito della Banca centrale è garantire la stabilità monetaria e che i titoli di Stato siano acquistati a tassi non speculativi. Se non è così la finanza diventa predominante sulla politica. Noi vogliamo un modello di Stato in cui la politica utilizzi l’economia per il bene dei cittadini e non viceversa.

 

Qui l’intervista completa

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: