Riccardo Fraccaro BLOG

Scandaloso: Renzi scippa la pensione di reversibilità ai cittadini ma non tocca i vitalizi d’oro della casta!

16022016Renzi è alla disperata ricerca di fondi per finanziare le sue manovre propagandistiche e, invece di aggredire sprechi e privilegi, colpisce ancora una volta le fasce più deboli. Il nominato premier vuole scippare le pensioni di reversibilità ai cittadini, ma non tocca gli assegni d’oro della casta: vergogna!

Il Governo delle lobbies, che in due anni si è occupato solo di tutelare i grandi gruppi di potere economico-finanziario, ora ha intenzione di fare cassa cancellando il diritto alla reversibilità delle pensioni che si basano su contributi versati e ammontano in media a 650 euro mensili.

Invece gli assegni degli onorevoli, che spesso sono pari a 7 volte i contributi versati e arrivano a circa 6000 euro al mese, restano intatti: ogni anno il Parlamento spende oltre 40 milioni per la reversibilità di deputati e senatori, più ovviamente pensioni e vitalizi per un totale di 220 milioni di euro.

Renzi calpesta i cittadini pur di tutelare la partitocrazia, ancora una volta dimostra di essere al servizio esclusivo della casta che l’ha nominato. Solo restituendo il Governo ai cittadini onesti si potrà ricostruire la giustizia sociale nel nostro Paese!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: