Riccardo Fraccaro BLOG

Rotatoria di Ponte Caffaro sulla SS237. Il Governo renda conto del denaro speso

Nel corso della legislatura il M5S ha ripetutamente rivendicato una maggiore attenzione alle procedure con cui allocare le risorse del Fondo Comuni Confinanti. Gli allarmi lanciati sull’assenza di analisi costi benefici, valutazioni ambientali preventive e coinvolgimento popolare nelle scelte per decidere le opere strategiche sono stati lanciati regolarmente ma le amministrazioni statali, regionali e locali li hanno ignorati. Come non sono mancate proposte per assicurare investimenti finalizzati a migliorare la qualità ambientale, la vivibilità e l’attrattività turistica, in particolare, quelli per favorire la realizzazione di infrastrutture di mobilità sostenibile. Ciononostante, la fretta di spendere le risorse finanziarie messe a disposizione dalla province autonome di Trento e di Bolzano ha preso il sopravvento confiscando, di fatto, denaro ad opere di pubblica utilità e, dunque, allo sviluppo locale.

Il caso della rotatoria di Ponte Caffaro sull’ex strada statale 237 (ora SP237) è emblematico: si è voluto correre ancor prima di imparare a camminare. Sono stati destinati 3,8 milioni per costruire una struttura viaria che, da quanto emerge dalle cronache locali, è rimasta e resterà incompiuta a tempo indeterminato. Ciò a causa delle bizzarre soluzioni tecnico-progettuali adottate per fabbricarla: un ponte nuovo che pare inadeguato al transito di mezzi pesanti e che potrebbe impedire il deflusso delle acque in caso di piena del fiume Caffaro e un ponte vecchio dal valore storico che doveva essere restaurato ma che ora si vorrebbe abbattere. A fronte di simili stramberie ho ritenuto necessario presentare due interrogazioni alla Camera dei Deputati (4/18687 del 30/11/17 e 4/18773 del 12/12/17) per informare il Governo dei fatti e per chiedere conto del denaro speso e dei provvedimenti che si intendono adottare per redimere la vicenda.

Potrebbe interessarti:
– Int.parl. 4/12989 Fondi Comuni Confinanti per mobilità sostenibile
– Incognite su accordi Trentino-Lombardia

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: