Riccardo Fraccaro BLOG

Riforma degli enti locali: lettera aperta per l’introduzione degli strumenti di democrazia diretta

coltello svizzeroHo pubblicato una lettera aperta sul giornale “Trentino” per rilanciare la riforma della normativa regionale in materia di enti territoriali, al fine di introdurre e rafforzare gli strumenti di democrazia diretta. Per contribuire in modo costruttivo al processo di democratizzazione delle comunità locali, il M5S ha presentato una serie di emendamenti al disegno di legge che verrà discusso nella seduta del 4 e 5 dicembre del Consiglio del Trentino-Alto Adige / Südtirol. Le nostre proposte mirano a riconoscere i diritti dei cittadini a livello comunale attraverso la partecipazione alle decisioni amministrative, rendendo accessibili agli elettori gli istituti referendari e l’iniziativa a voto popolare. Il M5S propone inoltre altre forme di potenziamento della volontà popolare come la revoca degli incarichi e il limite dei mandati, il referendum finanziario obbligatorio per l’approvazione delle spese che superano una certa soglia, una normativa per semplificare la raccolta e l’autentica delle firme, il voto postale e l’abolizione dei limiti di materia che non permettono ai cittadini di esprimere il voto sulle decisioni che contano come ad esempio le imposte e le tariffe locali, i piani regolatori, le grandi opere e gli statuti comunali. Vedremo alla prova dei fatti se le altre forze politiche vogliono continuare ad accentrare il potere nelle proprie mani e alimentare l’astensionismo in modo esponenziale. I cittadini vanno coinvolti direttamente nella vita politica per avvicinare le istituzioni alla società. La rappresentanza non può risolversi in una delega in bianco, a causa della quale i partiti assumono decisioni in aperto contrasto con le istanze dei cittadini: è necessario promuovere la partecipazione attiva per realizzare una democrazia compiuta. (sotto l’immagine dell’articolo)trentino_dem dir

 

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: