Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi:”Senza accordo su legge elettorale dopo il 13/02 al voto”.Manterrà almeno questa promessa?-15 giorni al D-Day!

Il Pd si nasconde dietro un dito. La legislatura è finita il 4 dicembre ma, per restare incollati alle poltrone, hanno fotocopiato il Governo con Gentiloni premier. La sentenza della Consulta ci ha dato una legge elettorale costituzionale e immediatamente applicabile ma, invece di andare subito al voto, cercano improbabili intese per temporeggiare. Ora Renzi ha fissato la scadenza del 13 febbraio: senza un accordo sulla legge elettorale entro quella data si va alle elezioni.

Bene, lo prendiamo in parola. Mancano 15 giorni al D-Day, il fatidico giorno in cui finalmente il Pd si deciderà a staccare la spina a Gentiloni e restituire la parola ai cittadini, perché un accordo sulla legge elettorale non c’è.

Ogni forza politica pensa solo al proprio orticello e ha una proposta diversa di riforma, ma d’altra parte sia il centrodestra con il Porcellum che il centrosinistra con l’Italicum hanno già dimostrato di essere incapaci di scrivere leggi costituzionali.
Quindi il 13 febbraio si dovrà dichiarare conclusa l’esperienza del Governo fac-simile e decidere di tornare subito alle urne. È un impegno chiaro e preciso. Renzi manterrà almeno quest’ultima promessa, dopo anni di menzogne? Parte il conto alla rovescia per una giornata che sarà finalmente di democrazia. Sempre che, per una volta, facciano davvero ciò che dicono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: