Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi vuole Carrai alla cyber security: interessi pubblici sottomessi ad affari privati!

210316Chi trova un amico, trova un tesoro: da quando Renzi può contare sul supporto di Marco Carrai ha a disposizione una cassa continua. Prima per l’affitto dell’appartamento di Firenze, poi per la campagna elettorale: Carrai gli ha sempre trovato i soldi necessari. Ma anche Renzi si è rivelato una gallina dalle uova d’oro, perché ha ricompensato l’amico con incarichi nella società di comunicazione della Provincia di Firenze, nell’azienda dei parcheggi e nell’aeroporto. E ora il segretario Pd lo vuole capo della cybersicurezza, con licenza di spiare nonostante un enorme conflitto di interessi.

Carrai ha fondato una società di cyber security, la Cys4, che serve al Governo per giustificare la sua inesistente esperienza nel settore. In realtà sono proprio gli interessi privati dell’amico di Renzi a creare il conflitto con la guida di una struttura dello Stato. L’azienda è controllata dalla società lussemburghese Wadi Sarl, creata dallo stesso Carrai quando Renzi si candida alle primarie, che acquisisce le partecipazioni di un’altra società omonima finanziata dallo storico sostenitore del segretario Pd, David Serra.

A loro si uniscono il faccendiere Bruno Capone, indagato per riciclaggio in Lussemburgo, e Francesco Valli, l’uomo della lobby del tabacco che ha versato soldi alla Fondazione Open di Renzi. Alla Wadi si aggiunge anche le Leading Edge che fa capo a Reuven Ulmansky, un veterano dell’intelligence di Tel Aviv dove ha una sede proprio la Cys4. Ma anche il magnate israeliano Pacifici, banchieri come Maranza e il dirigente di Finmeccanica Landi si associano all’impresa. Investimenti che fruttano, perché le società aumentano il capitale man mano che il nominato premier scala il potere. E lo fa grazie ai soldi dei suoi finanziatori.
Carrai, l’uomo che sta per prendere il controllo della sicurezza informatica del nostro Paese con enormi poteri di spionaggio, è a capo di una società controllata da un fondo lussemburghese di finanziatori del premier. Gli interessi pubblici sottomessi agli affari privati: questo è Renzi!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: