Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi in visita ai cantieri del Tav in Alto Adige

no_tav_brenneroIl M5S è contrario alle grandi e criminali opere inutili, tra cui il TAV, mentre è a favore di un utilizzo efficiente delle infrastrutture esistenti e di una politica che utilizzi con cura le risorse ambientali ed economiche dello Stato.

Il progetto della nuova ferrovia del Brennero è anacronistico, inutile e devastante per il territorio e per le casse pubbliche: 622 km di nuove gallerie (su un tracciato dal Brennero a Verona che è di 218 km) al costo di 64 miliardi di euro per, secondo la propaganda dei promotori, collegare l’Italia all’Europa – come se già non avessimo una ferrovia – e trasferire il traffico merci dalla strada alla ferrovia.

Ricordiamo che il traffico al Brennero non è in crescita (nel 2012 è stato pari a quello registrato nel 2004, cfr. Alpinfo) e che la ferrovia storica sarebbe in grado di trasportare più del doppio delle merci (29 milioni di tonnellate, fonte Provincia autonoma di Trento) solo mettendo in campo delle misure di politica dei trasporti favorevoli alla ferrovia e che contengano il traffico merci sull’autostrada. Il progetto è nelle primissime fasi di realizzazione (finora si è scavato il 3,8% del totale delle opere che dovrebbero essere realizzate tra Innsbruck e Verona) e quindi può essere fermato!

Per questo il M5S sostiene il Coordinamento Trentino No TAV e tutti i cittadini che domani manifesteranno in modo pacifico con un presidio di informazione e di protesta a Fortezza in occasione della visita di Matteo Renzi ai cantieri del Tunnel di base del Brennero.

 

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: