Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi, il democratico leader del PD (la “D” è muta)

ImmaginemusRenzi ama la democrazia. Alle primarie ha presentato un programma, votato anche dal Gabibbo, e poi sta facendo un po’ come gli pare. Ha raccolto 2 euro dai piddini dicendo di voler cambiare verso: infatti fa le riforme con Berlusconi. Ha fatto le scarpe a Letta senza passare dalle elezioni, forte di 136 voti degli esponenti del suo partito, e si i è tenuto quasi tutti i membri del precedente governo. Però la differenza c’è: ha aggiunto gli indagati. Vuole approvare una legge elettorale incostituzionale e, grazia al sostegno di un Parlamento illegittimo e indecente, ha intenzione di stravolgere la Costituzione. Ma in Parlamento ci sarà una bella discussione, certo, giusto quell’attimo prima che scatti la ghigliottina. Per le europee niente primarie, però i candidati saranno scelti attraverso il voto: il suo e basta. Sul Senato di nominati dice che non si tratta. Invece sulle preferenze nella legge elettorale, chi se ne frega. Renzi è il leader del PD. Però la “D” è muta.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: