Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi fa ostruzionismo sul conflitto di interessi e calpesta il Parlamento, Boldrini intervenga

letteracdiRenzi tiene prigioniero il Parlamento per salvare il patto del Nazareno: il premier, infatti, sta facendo ostruzionismo per impedire la discussione della legge sul conflitto di interessi. La Presidente Boldrini ha il dovere di intervenire subito per garantire il rispetto del ruolo costituzionale assegnato alle Camere, che non può essere sottomesso all’indicibile accordo con Berlusconi.

 

Il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto la calendarizzazione del provvedimento in quota di minoranza, ma Pd e Forza Italia vogliono affossarlo a tutti i costi: la Commissione Affari Costituzionali ha adottato il testo unificato delle diverse proposte redatto dal berlusconiano Sisto, che ha inoltre ricevuto il mandato di relatore. Affidare al partito del pregiudicato la legge sul conflitto di interessi significa prendersi gioco dei cittadini. Come se non bastasse, ora è il Governo ad impedire all’Aula di discutere una legge che il Paese aspetta da venti anni. La Commissione Bilancio, infatti, il 9 ottobre ha chiesto alla Presidenza del Consiglio una relazione tecnica sul provvedimento che il sottosegretario Baretta si è impegnato a far pervenire entro e non oltre il 13 ottobre. Solo dopo le nostre numerosi sollecitazioni, il 30 ottobre, è stata diffusa una relazione talmente lacunosa che la Ragioneria di Stato ha dovuto bocciarla: da allora Palazzo Chigi non ha ancora sanato le irregolarità riscontrate.

 

La Boldrini si attivi subito per affrontare questo scandalo, noi lotteremo con ogni mezzo in difesa della democrazia parlamentare. Scommettiamo che tutta questa melina servirà a respedire la legge sul conflitto di interessi in Commissione, con la scusa che non ci sono coperture, per farla riposare in pace? Ci accusano sempre di dire solo no, la verità è che sono i partiti a dire sempre sì all’inciucio che ha ridotto in macerie questo Paese.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: