Riccardo Fraccaro BLOG

Punto nascite Arco, comincia lo scaricabarile: PATT e PD trentini sono tutt’uno col Governo Renzi

ZeniLuca«Il destino del punto nascite di Arco è segnato, lo dice tra le righe l’assessore Zeni, che puntuale ha già cominciato lo scaricabarile, addossando a Rome tutte le responsabilità. Una sceneggiata che, francamente, preferiremmo risparmiarci. Si dice che ad Arco nascono troppo pochi bambini per poter tenere aperto il punto nascite in deroga, quello che non si dice è che il “crollo” delle nascite ad Arco è stato indotto dalla scellerata politica sanitaria provinciale ed è, come sappiamo, l’effetto della carenza di personale che è seguita all’introduzione dei nuovi orari di riposo per medici e infermieri. Un’emergenza, come abbiamo sempre detto, che è stata volutamente creata e a cui l’assessore Zeni ha malamente rimediato con orari di apertura assurdi e chiusura notturna del punto nascite. Naturale, quindi, la diaspora di pazienti verso le altre strutture!» dichiara il deputato M5S Riccardo Fraccaro.

«In attesa che lunedì 13 giugno si esprima la commissione ministeriale – continua Fraccaro –, quello che dobbiamo chiederci è: i partiti locali che ci governano hanno la coscienza a posto? Ovviamente no. Abbiamo visto il PATT e il PD andare a spasso con Renzi sull’aereo di Stato o impegnati a pubblicare in rete l’ultimo selfie con la ministra Boschi al Festival dell’Economia, chiedere sostegno elettorale e mancette propagandistiche. Non abbiamo visto gli stessi partiti lottare in Parlamento e a Palazzo Chigi per il punto nascite di Arco. Ogni giorno i parlamentari trentini di PD e PATT votano compatti la fiducia a un Governo antiautonomista, centralista e incapace, amico dei petrolieri e dei banchieri, illudendosi evidentemente di avere in cambio qualcosa a livello locale. Ecco la ricompensa: punti nascite chiusi, ospedali depotenziati, servizi pubblici smantellati. Preghiamo, quindi, l’assessore Zeni di risparmiarci patetici scaricabarile: le responsabilità sono chiare. Se il punto nascite di Arco chiuderà sarà colpa di Rossi, Zeni, Renzi, PD e PATT, che ormai sono diventati la stessa cosa: i cittadini lo hanno capito, così come hanno capito che a questi politicanti non interessa per nulla il futuro dei trentini, ma solo quello delle loro poltrone».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: