Riccardo Fraccaro BLOG

Proposte M5S contro il terrorismo: risorse a sicurezza e intelligence, più controlli a frontiere e stop vendita armi

ISIS-terroristi-attaccoaparigi-chivendearmiallisis-m5s-5stelleeuropa-thumb-660x370-54536Quello di Bruxelles è il secondo attacco terroristico in Europa nel giro di pochi mesi. Tutelare i cittadini dovrebbe essere la priorità dei Governi Ue, ma ancora una volta alle parole non sono seguiti i fatti. È necessario agire sul piano della prevenzione, della sicurezza interna, della de-radicalizzazione e delle relazioni internazionali per sconfiggere questa minaccia. Il MoVimento 5 Stelle ha delle proposte concrete e mirate contro il terrorismo che chiediamo di attuare subito.

1) STOP AGLI AFFARI SPORCHI CON CHI FINANZIA IL TERRORISMO
La sicurezza dei cittadini è ben più importante degli interessi economici delle multinazionali. Renzi continua a fare affari, in nome dei colossi industriali, con gli Stati che finanziano l’Isis come Arabia Saudita, Qatar e Kuwait). Un commercio che alimenta i conflitti in quelle aree e i conseguenti flussi migratori.

2) MORATORIA SULLA VENDITA DI ARMAMENTI
È urgente attuare una moratoria sulla vendita di armi ai Paesi a rischio, già sancita dalla legge 185 del 1990 che il Governo continua a calpestare. Negli ultimi armi sono state esportate armi per 5 miliardi di euro in Medio Oriente. Non possiamo armare Stati che supportano direttamente o indirettamente il terrorismo.

3) AUMENTARE DEI CONTROLLI ALLE FRONTIERE
L’attuale fase di emergenza impone misure straordinarie e strutturali. La sicurezza dei cittadini è il primo obiettivo da raggiungere e, per questo, è necessario rafforzare i controlli alle frontiere. Schengen non esclude che la polizia di frontiera possa eseguire controlli mirati e specifici.

4) RIPRISTINARE FONDI AI SERVIZI DI INTELLIGENCE E ALLE FORZE DI SICUREZZA
Gli attentati dimostrano che il terrorismo è una serpe che cova nel seno dell’Europa, per questo è necessario proteggere il nostro territorio investendo sulla sicurezza interna del nostro Paese. Il M5S propone di ripristinare le risorse che sono state tagliate ai servizi di intelligence e alle forze dell’ordine.

5) ISTITUZIONE BANCA DATI COMUNE EUROPEA
È necessario condividere e consultare le segnalazioni fatte da un singolo Stato Ue su persone ricercate all’interno dell’area, per ottenere uno scambio di informazioni più rapido ed efficiente. Ogni Paese deve poter avere accesso ai dati riguardanti, ad esempio, i precedenti penali o i sospetti di attività terroristiche.

6) ATTUAZIONE REGISTRO PASSEGGERI SU VOLI UE
Chiediamo di attuare la direttiva sul Passenger Name Record, che consente di registrare tutti i passeggeri sui voli Ue. È doveroso attivare dei controlli effettivi ai confini per monitorare tutti i movimenti aerei ed evitare di lasciare i terroristi liberi di spostarsi a piacimento nei nostri Paesi.

7) RAFFORZAMENTO INTERPOL E COOPERAZIONE FORZE DI POLIZIA
Il M5S propone di rafforzare l’Ufficio centrale italiano dell’organizzazione internazionale di polizia criminale, l’Interpol, e implementare la cooperazione con i corpi locali di polizia. Servono sforzi congiunti per contrastare il terrorismo sul territorio europeo e la collaborazione tra le forze dell’ordine è fondamentale.

8) CONGELARE GLI ASSET FINANZIARI DI CHI SUPPORTA I TERRORISTI
Il terrorismo viene alimentato anche attraverso risorse economiche riconducibili a individui, gruppi o enti privati. È urgente adottare norme per il congelamento immediato di fondi o altri asset con cui i terroristi vengono finanziati, direttamente o indirettamente, anche attraverso proprietà su suolo italiano.

9) STIPULA DI ACCORDI CON I PAESI A RISCHIO FOREIGN TERRORISM FIGHTERS
Per contrastare il fenomeno dei “foreign terrorism fighters” è necessario stipulare rigidi accordi bilaterali con quegli Stati a rischio passaggio. Come, ad esempio, la Turchia che dopo l’intesa con l’Ue potrebbe inviarci indietro un migrante o piuttosto un terrorista.

10) RITIRO DELLE MISSIONI DI GUERRA
Ritirare i nostri contingenti dalle aree di guerra è di vitale importanza, la Francia è diventata obiettivo dei terroristi a seguito della campagna militare di intervento in Libia, Siria, Nord Africa e altri Paesi. Il Governo sta agendo nella direzione opposta, ma dobbiamo presidiare i nostri confini e non quelli degli altri.

Queste sono le proposte del MoVimento 5 Stelle per garantire l’operatività delle forze dell’ordine e il presidio dei nostri confini, eliminare i finanziamenti a chi alimenta l’Isis e adottare una nuova politica internazionale che abbia come priorità la nostra sicurezza. Noi il terrorismo vogliamo combatterlo davvero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: