Riccardo Fraccaro BLOG

Presidio No Tav Brennero, Renzi annulla la conferenza stampa per scappare dalle proteste dei cittadini

bbt2009_2Renzi conclude il suo tour in Alto Adige ritirandosi con disonore: il premier ha infatti annullato la conferenza stampa prevista a Fortezza (BZ) per evitare le pacifiche proteste dei cittadini. Una mossa vergognosa e indegna di un rappresentate delle istituzioni, che conferma la necessità di proseguire nella nostra opposizione a questa grande opera di finanza criminale.

 

Il M5S ha partecipato al presidio contro la realizzazione della BBT organizzato insieme ai comitati No Tav e attendeva l’arrivo di Renzi, ufficialmente previsto. Invece, per sfuggire al confronto e sottrarsi alle legittime contestazioni, ha cancellato la conferenza senza tante cerimonie. Ero stato autorizzato a parteciparvi e avevo intenzione di esporre al premier le ragioni della nostra protesta. Evidentemente Renzi, consapevole dell’incapacità di giustificare un’opera inutile, dannosa e costosa come la galleria del Brennero, ha preferito battere in ritirata.

 

La stessa Questura ha confermato l’annullamento della conferenza: se Renzi scappa di fronte ai cittadini perché non è in grado di reggere un confronto pubblico sul Tav del Brennero, è la prova definitiva che quest’opera va cancellata. Parliamo di 191 km di galleria dal Brennero a Verona che rischiano di provocare enormi danni senza benefici infrastrutturali, come dimostrato dallo studio Public Healt svelato dal M5S, per un costo totale di 64 miliardi di euro. Tangenti escluse, s’intende. Renzi potrà anche sottrarsi al confronto democratico, ma non alle proprie responsabilità.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: