Riccardo Fraccaro BLOG

Parco agricolo, l’assessore Dallapiccola offende la democrazia e l’iniziativa popolare

Parco_agricolo_trentino_Dallapiccola«L’assessore Dallapiccola la smetta di tirarla per le lunghe e prenda posizione una volta per tutte: se non vuole il Parco Agricolo lo dica apertamente, così i 9 mila cittadini firmatari della legge ne trarranno le debite conseguenze». Lo scrive in una nota il Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Montecitorio, Riccardo Fraccaro del MoVimento 5 Stelle, rispondendo alle dichiarazioni di Dallapiccola, scaturite durante l’ultima visita dell’assessore nell’Alto Garda per presentare il Programma di sviluppo rurale.

«Dallapiccola non ha più scuse, nemmeno quella della mancanza di fondi, visto che meno di due mesi fa il Consiglio provinciale ha messo a bilancio 100 mila euro per far partire il Parco. È, quindi, oltremodo ridicolo parlare di non ben chiarite “criticità” e di correttivi a distanza di otto anni dall’approvazione della legge provinciale. Con il suo atteggiamento falsamente possibilista, Dallapiccola dimostra solo di voler tenere i piedi in due scarpe. Non ci sono soluzioni intermedie, la soluzione è una sola: applicare la legge e dare avvio al progetto del Parco agricolo. L’unica alternativa sono le dimissioni. Perché temporeggiare in questo modo significa solo logorare il processo di partecipazione popolare e offendere le migliaia di cittadini dell’Alto Garda che da otto anni assistono a questa grave e colposa noncuranza. Un oltraggio inaccettabile alla democrazia e all’iniziativa popolare, compiuto all’ombra del più bieco servilismo alle logiche speculative e di consumo del territorio».

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: