Riccardo Fraccaro BLOG

Newsletter #3

Care amiche e cari amici,

so che in queste ore state seguendo con interesse l’evolversi della situazione politica nazionale. Come sapete, abbiamo iniziato un confronto con la Lega per arrivare alla stesura di un contratto di governo, quello che sin dall’inizio avevamo annunciato di voler fare. Sono orgoglioso di come abbiamo raggiunto l’obiettivo mantenendo sempre la nostra coerenza.

Abbiamo anzitutto messo in chiaro i punti per noi imprescindibili come ad esempio reddito di cittadinanza, via la legge Fornero, norme anticorruzione. Ci sono margini di convergenza anche sul conflitto di interessi e sull’immigrazione, noi ci stiamo impegnando al massimo per dare al nostro Paese un governo politico che lavori nell’interesse dei cittadini.

Stiamo anche lavorando assiduamente al taglio dei vitalizi, un’operazione prioritaria per ripristinare equità e giustizia sociale. Siamo riusciti a presentare l’istruttoria per la loro abolizione in soli 15 giorni ma, come c’era da aspettarsi, la battaglia contro i privilegi scatena attacchi da più parti: La Repubblica (house organ del PD) ha provato a screditare il nostro lavoro pubblicando non una, ma due fake newsNoi abbiamo mantenuto le promesse, per la prima volta il Collegio dei Questori della Camera ha dato il via al ricalcolo dei vitalizi ed è un atto dalla portata storica. Il vento del cambiamento soffia forte e non saranno certo un paio di fake news ad arrestarlo.

Ho ribadito la nostra posizione a tutto tondo durante l’incontro pubblico a Bergamo in occasione della kermesse “Panorama d’Italia”. Ho avuto l’occasione di intervenire approfonditamente sui temi politici più attuali ed è stata una piacevole chiacchierata che vi invito ad ascoltare (qui e qui la registrazione completa).

Questa settimana ho anche depositato due interrogazioni parlamentari. Una riguarda il concorso per la selezione dei giudici del TAR, che ho presentato perché alcuni dei partecipanti hanno lamentato scarsa trasparenza e linearità nella procedura. La seconda interrogazione riguarda, invece, il fenomeno delle cosiddette morti in culla: ho chiesto che siano istituiti dei protocolli per raccogliere e mettere in rete tutti i dati diagnostici, per comprendere meglio questo tragico fenomeno ed intervenire con politiche sanitarie atte a prevenirlo.

Ci stiamo muovendo su più fronti per migliorare la qualità della vita dei cittadini applicando i nostri principi. Grazie al M5S a Roma è in atto una vera e propria rivoluzione democratica, che vede i cittadini protagonisti attivi delle decisioni che interessano la loro città: nell’VIII Municipio potranno scegliere con una votazione online le opere pubbliche da realizzare e dal prossimo anno il bilancio partecipativo sarà applicato a tutta la città. Roma è la dimostrazione chiara di come gli strumenti partecipativi possano integrarsi felicemente alla democrazia rappresentativa, per migliorare l’efficienza dell’amministrazione e il benessere collettivo.

Porto Torres invece è in atto una rivoluzione energetica: sono partiti i lavori di installazione degli impianti fotovoltaici per i cittadini beneficiari del Reddito energetico. Sono davvero orgoglioso, perché questo progetto che ho seguito personalmente con l’amministrazione pentastellata di Porto Torres, permetterà ai cittadini di abbattere le spese per l’energia elettrica grazie ai pannelli solari acquistati con unospeciale fondo rotativo comunale, che si autoalimenta con l’energia prodotta in eccesso. Si tratta di un’idea innovativa che coniuga il rispetto per l’ambiente con un forte risvolto sociale, perché è destinata ai cittadini più in difficoltà. Del resto la sostenibilità è la chiave per affrontare la crisi economica, sociale e ambientale di questi anni, come abbiamo ricordato anche in occasione del Meeting di primavera della Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Passo dopo passo stiamo costruendo insieme l’Italia a 5 Stelle che da sempre desideriamo. Con la forza dei valori e della partecipazione niente è impossibile.

Un saluto a tutti,
Riccardo Fraccaro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: