Riccardo Fraccaro BLOG

Missione M5S a Copenaghen per l’#Energia5Stelle: costruiamo un futuro verde e rinnovabile

Con Davide Crippa – Cinque Stelle, Luigi Di Maio, Gianni Girotto – Cittadino Portavoce M5S Senato e Piernicola Pedicini – Portavoce M5S al Parlamento Europeo ci siamo recati a Copenaghen, la “capitale mondiale dell’energia pulita”. Una città che si appresta a diventare la prima a emissioni zero nel mondo, in un Paese come la Danimarca che sta per raggiungere  il record del 100% di energia da fonti rinnovabili. Tutto questo grazie ad un piano energetico al 2050, proprio come il MoVimento 5 Stelle.

Ci siamo confrontati con i rappresentanti istituzionali nazionali e locali. Abbiamo incontrato l’assessore Energia ed Ambiente di Copenaghen, Morten Kabell, e poi gli esponenti del movimento danese Alternativet impegnati sulla tutela ambientale, lo sviluppo sostenibile e l’equità sociale. 

Abbiamo approfondito il programma energetico nazionale della Danimarca che si prefigge l’obiettivo di uscire dai combustibili fossili entro il 2050.  Il programma energetico del MoVimento 5 Stelle ha lo stesso punto di arrivo. Puntare sulla sostenibilità ambientale è la chiave per attuare quella rivoluzione energetica che vogliamo portare anche in Italia.

In particolare abbiamo  visitato un’azienda di Copenaghen, la Frederiksberg Forsyning, che sta sperimentando la tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G, dal veicolo alla rete). Un sistema rivoluzionario, perché consente alle macchine di accumulare energia durante la giornata e rimetterla nella rete generando redditività e risparmiando soldi. Spostarsi con l’auto elettrica, tornare a casa e usarla per far funzionare luce ed elettrodomestici: la macchina come una “batteria mobile” che si usa per viaggiare e alimentare l’impianto elettrico. Sembra un progetto avveneristico, ma è ciò che avviene già in Danimarca.  L’azienda si è dotata di un parco di vetture con relative postazioni di ricarica, peraltro realizzate dall’italiana Enel, che utilizza per le normali attività e per immagazzinare energia. Un modello innovativo e totalmente a impatto zero che consente ai cittadini di diventare produttori, secondo un concetto di democrazia energetica.

Tutto ciò però non può avvenire in Italia perché la legge non lo consente. Perché la classe politica fossile non lo consente. Sono queste le pratiche virtuose che il MoVimento 5 Stelle vuole introdurre con il Programma sull’energia. E lo faremo non appena saremo al Governo.

 

Dobbiamo archiviare la politica fossile per valorizzare le nostre realtà di eccellenza e fare dell’Italia un Paese moderno, efficiente, competitivo. È la sovranità energetica che vogliamo riconquistare con il nostro programma sull’#Energia5Stelle. Il M5S non è di destra né di sinistra, ma di buonsenso. Vogliamo confrontarci sulle buone idee che possono rispondere alle istanze dei cittadini. Serve una vera rivoluzione gentile per creare un futuro migliore. I partiti pensano solo alle poltrone e alle lotte di potere. Noi ci occupiamo di costruire il futuro per un Paese migliore. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: