Riccardo Fraccaro BLOG

Lo Stato garantisca anzitutto i crediti delle Pmi: vogliamo il salva-imprese prima del salva-banche!

270115L’accordo tra l’Ue e l’Italia sulla bad bank appena raggiunto prevede che il nostro sistema creditizio potrà alleggerirsi dei circa 200 miliardi di euro di crediti deteriorati grazie ad un meccanismo di copertura pubblica. Le banche, infatti, potranno disfarsi delle sofferenze attraverso la garanzia del Tesoro sulla cartolarizzazione. Ma il Governo dovrebbe garantire anzitutto i cittadini: prima di aiutare le banche, deve tutelare le imprese che non vengono pagate dalla Pubblica amministrazione.

Renzi offre il sostegno della Cassa depositi e Prestiti per rendere più appetibili i crediti deteriorati delle banche. La garanzia dello Stato potrebbe anche costare ben 40 miliardi di euro: una cifra enorme che Padoan non si è fatto scrupoli ad impegnare, salvo poi negare i soldi per le misure che consentono di risollevare il Paese. Noi siamo dalla parte dei cittadini che lavorano e producono, per questo chiediamo il salva-imprese prima del salva-banche.

Le Pmi rappresentano la nostra spina dorsale del Paese e lo Stato ha il dovere di sostenere il mondo produttivo. Visto che il Governo ha raggiunto l’accordo sulla bad bank, ora introduca la garanzia pubblica per le imprese che non vengono pagate dalla Pa: se non ricevono il dovuto entro un massimo di 60 giorni, vengono rimborsate da Cassa Depositi e Prestiti che poi potrà rifarsi sulla pubblica amministrazione. Questo è ciò che un Governo dovrebbe fare per risanare l’economia reale, è questa la nostra idea di Stato!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: