Riccardo Fraccaro BLOG

La TV è solo forma e non sostanza, il M5S deve portare avanti le idee tra i cittadini consapevoli

how-to-land-a-job-at-meetup-f7fed03e1bNell’Italia cupa di oggi dove se non fosse per Samantha, la nostra connazionale tra le stelle, sembrerebbero essere ben pochi i motivi di orgoglio patriottico, un dato sembra imporsi su tutti: la connessione tra il presenzialismo televisivo di Salvini e la crescita (percentuale, non del numero reale di voti) della Lega.

La conseguenza da trarre appare scontata: il M5S deve andare in TV altrimenti non esiste. Il M5S deve andare a sbugiardare questi falsi manipolatori!

Ok, forse è necessario farlo, forse no. Io vorrei semplicemente segnalare che la televisione è forma e non sostanza, immagine e non contenuto. Per questo basta un volto nuovo, una felpa nuova e il partito di turno sembra rinnovato, rinfrescato. Per questo ti vien voglia di dare di nuovo la tua vita nelle mani di chi fino a ieri è stato il tuo aguzzino. La TV ti incanta, ha la proprietà di ipnotizzarti.

Allora mi chiedo: se il M5S riuscisse a vincere le elezioni semplicemente andando in televisione che popolo avrebbe dietro di sé a supportarlo? Un popolo consapevole, forte della sua libertà mentale e culturale, o un popolo raggirabile, perennemente in vendita?

Io voglio andare al Governo per fare quella rivoluzione che ho nel cuore e nella testa. Voglio riprendermi la sovranità monetaria, voglio introdurre la democrazia diretta, voglio il reddito di cittadinanza, voglio uno sviluppo sostenibile. E per farlo ho bisogno di concittadini consapevoli, non teledipendenti. La strada allora è sempre la stessa: spegnere la TV, incontrarsi e parlare di idee e non di persone, di azioni concrete da portare avanti e non di strategie del consenso. L’esempio è l’unico consenso duraturo ed è di questo che abbiamo bisogno.

Ovviamente non dobbiamo scadere nell’utopia inconcludente, ma essere preparati e pragmatici. Il risultato della Lega non può quindi essere semplicemente letto come il frutto di una capacità mediatica del suo nuovo leader. Sarebbe ingenuo pensarlo. Credo piuttosto che sia tollerata e voluta del sistema Renzi-Berlusconi. Il PD ha toccato l’apice del consenso ed ora è in forte calo, mentre FI è del tutto inconsistente. È chiaro che, laddove non puoi recuperare voti, la cosa migliore è toglierli all’avversario ossia al M5S. Il sistema sta dando spazio alla Lega (amica di mille scorribande) per indebolire l’unica forza che realmente temono, che non sono riusciti a piegare ed inglobare.

Quindi strategia comunicativa sì, ma mai come la vogliono loro. Questo è il mio grido oggi: non saremo mai come volete voi!

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: