Riccardo Fraccaro BLOG

La sfida lanciata da Greta riguarda tutti!

Oggi milioni di giovani da ogni angolo del pianeta si mobilitano per far sentire la loro voce contro i cambiamenti climatici. La sfida del climate change, lanciata dalla 16enne svedese Greta Thunberg e raccolta a livello globale dai ragazzi d’Europa e del mondo, ci riguarda tutti da vicino. È una mobilitazione che parte dal basso, dal bisogno di cambiamento di giovani e giovanissimi attivisti e che non ci lascia indifferenti. Chi ha responsabilità di governo ha infatti l’obbligo morale e politico di impegnarsi per salvaguardare il destino della Terra, il nostro bene comune più importante. Il governo, sin dai suoi primi mesi, ha dimostrato grande attenzione alle tematiche ambientali, agli allarmi legati al climate change, al rispetto dell’accordo di Parigi e per l’economia circolare. Abbiamo messo in campo una nuova politica in difesa dell’ambiente, stanziando ad esempio 11 miliardi di euro contro il dissesto idrogeologico e inserendo nella legge di bilancio un ecobonus per l’acquisto di auto elettriche, non inquinanti ed eco-sostenibili. Il Ministero dell’Ambiente ha a disposizione risorse superiori a 6,5 miliardi per la tutela del territorio e ha emanato dei bandi per progetti di educazione ambientale per 1 milione e 200 mila euro. Sappiamo che c’è ancora molto da fare, ma sono primi importanti passi per garantire un futuro migliore alle generazioni che verranno. Le stesse generazioni che oggi sono nelle piazze di tutto il mondo ad indicarci la strada da seguire.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: