Riccardo Fraccaro BLOG

La cricca sovvenziona i partiti e vince gli appalti per le grandi opere. Renzi pubblichi l’elenco dei finanziatori Pd!

finanziamentoLa cricca delle grandi opere deve avere una voce apposita, nel bilancio societario, dedicata al finanziamento ai partiti: alla stregua delle altre uscite, dagli stipendi per il personale alle spese di cancelleria, le sovvenzioni alla politica sono un costo preventivato e necessario per continuare a vincere appalti. Basta incrociare i dati, come fa oggi il Fatto Quotidiano, per capire che i grandi cementificatori finanziano la partitocrazia e in cambio ricevono le commesse pubbliche. Basti pensare che la campagna elettorale dell’ex ministro Lupi l’ha finanziata Perotti, uno dei manager dell’alta voracità finito in manette. Dal Pd alla Lega è tutto il sistema dei partiti a fare affari con le lobbies alle spalle dei cittadini, che non possono scoprire questo scandalo per due ragioni che avevo denunciato già a gennaio 2014.

 

 

Con la controriforma del finanziamento pubblico ai partiti, si possono conoscere i nomi dei finanziatori solo dopo le elezioni, quando i giochi sono ormai fatti, e non prima del voto. Ma non basta: i nomi si possono rendere pubblici solamente se c’è il consenso espresso del finanziatore, che altrimenti resta anonimo. In particolare, l’articolo 5 della suddetta legge istituisce una deroga all’obbligo di pubblicità presso la Camera per tutti i finanziamenti fino alla clamorosa cifra di centomila euro e prevede comunque il consenso dell’interessato. Così i partiti di centro, destra e sinistra possono ricevere in pace i soldi da quelle società che poi sponsorizzano le grandi opere, vincono gli appalti e manovrano direttamente gli stanziamenti dei fondi pubblici. I cittadini restano all’oscuro di tutto: ecco la trasparenza di Renzi e del suo Pd. A dicembre aveva promesso in tv di pubblicare l’elenco dei finanziatori delle famose cene, che hanno registrato incassi da 1 milione e mezzo di euro. Sono passati 111 giorni e ancora niente è stato pubblicato su chi ha pagato mille euro a testa e anche 10mila euro a tavolo per mangiare insieme al Pd. Indovina chi viene a cena.

 

Intervento in Aula su finanziamento pubblico ai partiti

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: