Riccardo Fraccaro BLOG

La connivenza della politica non deve causare altre stragi: fuori la mafia dallo Stato!

dimattLa mafia ha emesso una condanna a morte per Nino Di Matteo, il pm che sta portando avanti l’inchiesta sulla trattativa. Lo Stato non sta muovendo un dito per garantire la sua sicurezza: le Agende Rosse hanno chiesto da tempo di dotare le vetture del dispositivo jammer antibomba, ma inutilmente.

 

Intercettato in carcere, Totò Riina ha detto: “Questo Di Matteo non se ne va… e allora… se fosse possibile ucciderlo, un’esecuzione come a quel tempo a Palermo…”. Di fronte a questa allarmante sentenza, le istituzioni, a cominciare dal Quirinale, non si sono neppure degnate di esprimere solidarietà ai magistrati che stanno rischiando la loro vita.

 

Ora una fonte degli organi inquirenti rivela l’esistenza di diversi carichi di tritolo già nascosti a Palermo, pronti per un attentato nei confronti di Di Matteo. E nessuno parla né agisce: il silenzio e la connivenza della politica non devono causare un’altra stagione di stragi. Chiediamo a gran voce che sia garantita la sicurezza dei magistrati che indagano sulla trattativa, non permetteremo che la ricerca della verità sulla pagina più buia della nostra Repubblica venga affogata nel sangue. Fuori la mafia dallo Stato!

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: