Riccardo Fraccaro BLOG

Kaufhaus. Fraccaro (M5S): Bolzano è salva, ora nuove regole per una città partecipata

bolzano_salvaCon la bocciatura del piano Benko si è chiusa una pagina buia per la città di Bolzano. Il centro commerciale ‘Kaufhaus’ avrebbe messo in ginocchio l’economia locale solo per alimentare fondi speculativi stranieri e soddisfare gli interessi di un manipolo di sodali senza scrupoli. La battaglia politica del M5S per garantire trasparenza sul progetto, partecipazione popolare e proposte alternative di riqualificazione dell’area ha posto le basi per la bocciatura da parte del Consiglio comunale. Le azioni messe in campo da portavoce a 5 Stelle e cittadini sono state numerose: una richiesta di un referendum rigettata dalla giunta comunale, l’attivazione dell’iter per la convocazione dell’istruttoria pubblica e il coinvolgimento diretto di residenti, commercianti e tecnici attraverso il soggetto civico ‘Città Nostra – Unsere Stadt’. È grazie a questo impegno collettivo che il bene comune ha prevalso sugli interessi particolari, ma la questione non è ancora conclusa. Il problema infatti non è Benko, ma le modalità di gestione e di programmazione dell’ambiente urbano. Bolzano può iniziare concepire il proprio futuro con un nuovo approccio, quello della città partecipata: vanno scritte nuove regole per assicurare il coinvolgimento diretto dei cittadini nell’amministrazione locale, partendo proprio dall’Area del Parco della Stazione. Il progetto di riqualificazione deve passare attraverso il coinvolgimento attivo della popolazione, è tempo che la finanza e i partiti siano al servizio dei cittadini e non più viceversa. Il M5S continuerà a vigilare affinché l’interesse collettivo sia tutelato e l’economia locale si sviluppi con armonia e prosperità.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: