Riccardo Fraccaro BLOG

JobsAct e ddl concorrenza, Renzi liberalizza i licenziamenti e rottama la tutela dei cittadini. Servo delle lobbies!

renzilobbyRenzi festeggia un anno di Governo con due provvedimenti che rappresentano la ragione sociale della sua scalata al potere: il JobsAct e il ddl concorrenza, titoli eufemistici dietro cui si nascondono lo smantellamento dello Statuto dei lavoratori e i favori ai grandi gruppi di potere. La priorità del Paese è rappresentata dalla disoccupazione e dalla crisi delle imprese che stanno atrofizzando il nostro tessuto sociale e produttivo. Per questo il M5S propone di istituire il reddito di cittadinanza e di abbattere la pressione fiscale, due misure all’insegna dell’equità in grado di garantire la salvaguardia dei diritti fondamentali e il risanamento dell’economia.

 

Renzi invece liberalizza i licenziamenti e rottama le tutele dei cittadini per portare avanti lo smantellamento dello Stato sociale. Con il cosiddetto JobsAct il lavoro diventa precario per legge, viene monetizzato e sottoposto ad una svalutazione crescente. Il sedicente ddl concorrenza, poi, istituzionalizza i monopoli delle assicurazioni tagliando i risarcimenti danni, apre il business delle farmacie ai grandi colossi del settore consentendo anche alle società di capitali di acquistarle ed elimina il regime di maggior tutela per le bollette. Il Governo dà carta bianca per licenziare in massa e stangare i cittadini. Renzi è servo delle cricche e delle lobbies che lo hanno nominato, noi siamo dalla parte del Paese reale e non gli daremo tregua per restituire ad ogni costo la sovranità al popolo!

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: