Riccardo Fraccaro BLOG

Il microcredito finanzia XATIVA, negozio specializzato in prodotti a base di canapa

Questa settimana ho conosciuto una nuova attività commerciale, che ha aperto da aprile a Rovereto grazie al microcredito 5 stelle. Come ormai tutti sanno, i parlamentari del M5s si tagliano lo stipendio e alimentano un fondo che dà la possibilità a chi ha un’idea imprenditoriale di andare in banca e chiedere un prestito fino a 25.000 con la copertura economica garantita proprio dal nostro fondo.

Xativa è un negozio davvero interessante, che vende prodotti a base di canapa coltivata in Alto Adige. Il titolare, Lorenzo Spagnolli, è impegnato anche nella valorizzazione di questa pianta straordinaria ed estremamente versatile, che sconta ancora molti pregiudizi e luoghi comuni, legati principalmente all’uso improprio che alcune persone ne fanno per via delle proprietà psicotrope. La canapa, invece, è molto di più: è una pianta utilissima dal punto di vista alimentare, terapeutico e industriale. La fibra, forte e resistente, può essere impiegata per la fabbricazione di vestiti, corde e addirittura mattoni, l’olio e i semi sono dei veri super-alimenti, ricchissimi di acidi grassi omega 3 e omega 6, utili a prevenire disturbi cardiovascolari. Fino agli anni ‘60 la coltivazione della canapa era diffusissima in tutta Italia, grazie alla qualità delle sue canape il nostro Paese era addirittura il secondo produttore mondiale. Oggi la coltivazione industriale sta piano piano riprendendo piede, chiaramente all’insegna della legalità e della sicurezza: è, infatti, consentita dalla circolare ministeriale del Mipaf n. 1/2002, limitatamente a varietà di canapa certificata, appositamente selezionate per avere un contenuto trascurabile di thc, (il cannabinoide responsabile dell’effetto di “sballo”).

Si tratta di una produzione che dobbiamo assolutamente sostenere e recuperare, perché oltre agli svariati impieghi e ai benefici conclamati, la canapa può davvero riportare ossigeno alla nostra economia, creando filiere utilissime, che dalla coltivazione alla trasformazione recuperano i terreni abbandonati e si trasformano in posti di lavoro e ricchezza.

 

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: