Riccardo Fraccaro BLOG

Il M5S è l’unico che può cambiare l’Europa, Pd e Forza Italia sono vuoti a perdere

candidature_europee_m5s_Mancano tre giorni alle elezioni europee e, a parte il M5S, non c’è ancora un partito che abbia spiegato i punti programmatici che intende portare a Bruxelles. Tutti ripetono solo un vuoto ritornello sull’Europa che va cambiata, ma né Renzi né Berlusconi spiegano come: governando anche lì con i rottamati? Facendo un lifting anche alla Merkel? Creando una filiale della P2 in Lussemburgo? Mistero. D’altra parte, l’Ue del rigore e della finanza l’hanno creata loro: sono stati il Pd e Forza Italia ad approvare il Fiscal compact e il pareggio di bilancio. Eppure li avevano definiti un suicido per l’Italia, basta leggere le dichiarazioni di Bersani e Tremonti di qualche estate fa. È l’ennesima prova che il sistema dei partiti è commissariato dai poteri forti europei, dalla Bce e dalla Trokia: prima, a favore di telecamere, criticano aspramente i diktat imposti dall’Ue, poi in Aula le approvano senza che nessuno si opponga e ora cianciano di un’Europa diversa senza proporre una sola misura concreta per cambiarla. È chiaro che i partiti non sposteranno neppure un fermacarte in Ue e saranno al servizio completo delle grandi lobbies economiche e finanziare. Renzi e Berlusconi sono vuoti a perdere, non hanno uno straccio di contenuto politico.

Peggio ancora per quanto riguarda l’euro: il mantra che tutto ripetono è “non si può uscire dalla moneta unica”. Cioè: prima hanno deciso al posto nostro di entrare nella moneta unica e ora ci dicono che non si può più uscire? Se davvero è così, allora se ne devono assumere in pieno la responsabilità e pagarne le conseguenze. Troppo comodo fare spallucce, stiamo parlando della vita di milioni di persone e non si può condannare impunemente un Paese ad una condizione irreversibile. Se fosse vero quello che dicono, che non si può uscire dall’euro, vuol dire che hanno commesso un delitto nei confronti dei cittadini, un vero e proprio crimine economico per il quale devono essere giudicati.

Domenica abbiamo tutti la possibilità di farlo, il M5S è l’unica forza politica ad avere un programma chiaro e netto per rivoluzionare l’Europa delle banche per farla diventare una comunità di popoli: abolizione del fiscal compact e del pareggio di bilancio, adozione degli Eurobond ed eliminazione degli investimenti in attività produttiva dal vincolo del 3%. Vogliamo un’altra Europa o nessuna Europa, se non saranno accettare queste condizioni faremo decidere ai cittadini e non ai partiti, tramite referendum, se restare nell’euro. Gli italiani sono stati espropriati dei loro diritti e trattati da sudditi, per questo motivo è necessario restituire centralità alla nostra democrazia. Noi vogliamo adottare una politica comune tra i Paesi del mediterraneo per rifondare l’Europa sui principi di solidarietà e condivisione, vogliamo finanziare le attività agricole e di allevamento finalizzate ai consumi interni per riprenderci la nostra sovranità. Vogliamo andare in Europa per cambiare l’Italia e sappiamo come farlo: insieme, con le mani libere e pulite. A riveder le stelle!

L’Europa in 7 note

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: