Riccardo Fraccaro BLOG

Il M5S blocca la cementificazione selvaggia: straordinario risultato per la tutela del paesaggio

cemtnMentre l’Italia è sommersa dal fango e Renzi dà il via libera alla cementificazione selvaggia con lo Sfascia-Italia, il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto un risultato straordinario contro il consumo di suolo e per la tutela del paesaggio. Siamo riusciti ad impedire che una colata di ben 50mila metri cubi di cemento venisse riversata ai danni di un territorio, come quello della Provincia di Trento, in cui il 100% dei Comuni è esposto a rischio di frane, alluvioni e smottamenti.

Il M5S del Trentino si era schierato, sin dall’inizio, contro la variante 14 del Piano regolatore di Arco, Comune in Provincia di Trento. La variante rappresenta infatti una vera e propria licenza di cementificare: un numero abnorme di cubature in grado di saturare completamente i centri storici, volumi edilizi spropositati tali da inglobare il verde pubblico, nuovi edifici pronti a spuntare come funghi in una zona dove ci sono mille appartamenti sfitti. Il M5S, durante la campagna elettorale in Trentino, aveva garantito il proprio impegno nel fermare la cementificazione a tutela del territorio.

Abbiamo presentato mozione e interpellanze, abbiamo chiesto che fossero coinvolti comitati e cittadini, abbiamo denunciato le enormi irregolarità e illegittimità della variante fino a quando la Provincia si è dovuta arrendere e non ha potuto approvarla. È una splendida vittoria del M5S a tutela dell’ambiente, della sicurezza dei cittadini e dell’economia locale: lo sviluppo sostenibile, anche sul piano urbanistico, è la chiave di svolta per rilanciare i nostri territori. Ecco l’Italia a 5 Stelle che stiamo costruendo.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: