Riccardo Fraccaro BLOG

Grazie al M5S -11,7% di spesa della Camera. Per colpa di Renzi +12,6% di spesa dello Stato!

211215_aÈ stata la prima promessa di Matteo Renzi: il 9 novembre del 2013, il giorno dopo le primarie farsa per la segreteria del Pd, il Bomba inaugurava la sua propaganda con il solenne impegno di “tagliare subito i costi della politica”. Due anni dopo, con tanto di scalata a Palazzo Chigi, ecco i risultati: il Collegio dei Questori della Camera certifica, nero su bianco, che nel 2016 la spesa delle Amministrazioni centrali dello Stato segna un aumento del 12,6%. L’ennesima, miserabile menzogna di Renzi che diventa ancora più stridente se confrontata con l’altro dato: ovvero che, grazie al M5S, la spesa di Montecitorio scende dell’11,7%!

Per la prima volta i portavoce a 5 Stelle entrano nelle istituzioni e, per la prima volta, il bilancio della Camera si attesta sotto la cifra simbolica del miliardo di euro. Ciò è avvenuto perché, solo per fare alcuni esempi, abbiamo cancellato i 40 milioni per gli affitti d’oro, abolito i rimborsi per le spese di viaggio degli ex deputati di quasi 1 milione di euro, tagliato la spesa delle divise dei commessi da mezzo milione, bloccato l’aumento dello stipendio per la casta da oltre 3 milioni di euro l’anno.

È grazie a questi risultati che i costi di Montecitorio si sono ridotti: noi abbiamo dato il buon esempio, dimezzandoci lo stipendio per sostenere il tessuto sociale e produttivo, e mantenuto le nostre promesse di tagliare i costi della politica. E siamo all’opposizione. Il nominato premier, invece, ha ingannato i cittadini e sperpera milioni di soldi pubblici per comprarsi l’aereo blu. Il M5S taglia sprechi e privilegi, Renzi li alimenta. Fate girare!

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: