Riccardo Fraccaro BLOG

Gli hobbysti svolgono un’attività di ingente valore sociale. Rossi li ascolti.

mercatini di NataleOgni giorno centinaia hobbysti svolgono liberamente un’attività che pur non essendo remunerata secondo gli standard normativi del sistema economico-burocratico moderno è produttiva di un ingente valore sociale. E’ un’attività di creazione e di diffusione della manualità e dell’arte con cui abbiamo a che fare con sempre maggiore frequenza nelle esposizioni temporanee, nei mercatini e nei laboratori didattici itineranti.

Gli hobbysti sono persone che esercitano e promuovono un’attività emergente che si incunea tra la tradizione artigianale, l’arte e l’economia sociale e che rivaluta quelle pratiche e quei processi ormai quasi dispersi di operosità e di creatività dell’uomo. La loro attività va oltre il bisogno materiale del lavoro che peraltro si distingue sempre più per una povertà di diritti e di salario. Si colloca, invece, tra le attività superiori del lavoro perché senza di essi il solo frutto della loro esperienza, unico ed irriproducibile, non potrebbe esistere.

L’Assessorato al Commercio della Provincia Autonoma di Trento ha manifestato l’intenzione di regolamentare e di porre delle limitazioni al presenza degli hobbysti nei mercatini senza però confrontarsi con la loro associazione. Questa è la ragione del perché il M5S si è sentito in dovere di portare all’attenzione del Presidente Ugo Rossi il loro appello con il quale richiedono un incontro per invitare l’amministrazione provinciale ad un’attenta valutazione del ruolo sociale, culturale, economico e turistico che svolgono all’interno della comunità locale e del territorio.

Qui il messaggio inviato al Presidente Rossi a firma del consigliere Degasperi e del sottoscritto e qui l’appello del presidente dell’associazione degli hobbysti Fernando De Paoli.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: