Riccardo Fraccaro BLOG

Fravezzi bocciato in trasparenza: punteggio 0 su 66 dalla Bussola della Trasparenza. A chi darà la colpa questa volta?

sito comune dro«Per Fravezzi tutto va bene, i Cinque Stelle fanno solo polemiche sterili, se a Dro non si fanno consigli comunali è colpa del Presidente del Consiglio e gli asini volano: non più tardi di qualche giorno fa, il sindaco senatore di Dro ci tranquillizzava sull’efficienza del suo operato in termini di rispetto del mandato e della democrazia rappresentativa. Peccato che a smentirlo arrivi ora anche la Bussola della Trasparenza, i cui dati sono inequivocabili: il comune di Dro in materia di trasparenza ha totalizzato il punteggio minimo, anzi, il nulla di fatto: 0 punti su 66. E questo la dice lunga su quanto lavoro ancora ci sia da fare per adempiere agli obblighi previsti dalle norme sulla trasparenza, ma anche sulle difficoltà a cui va incontro un comune quando il suo sindaco “latita” per sedere sugli scranni romani». Lo fanno sapere in una nota stampa congiunta i consiglieri comunali M5S di Dro Tavernini, Lucin e Matteotti e il deputato M5S Fraccaro. Proprio su questo argomento nella mattinata di oggi il gruppo M5S di Dro ha depositato in Comune un’interrogazione.

«La Bussola sulla Trasparenza – spiegano Fraccaro e Tavernini – è una branca del Ministero per la Semplificazione della Pubblica Amministrazione, uno strumento di monitoraggio dei siti della P.A., che devono rispettare una serie di leggi e di contenuti obbligatori, allo scopo di promuovere la trasparenza e la partecipazione. Un supporto importante per un’analisi del rispetto dei requisiti di legge, a cui dovrebbe seguire una maggiore attenzione ai contenuti da parte degli enti pubblici. Ma a Dro evidentemente, non c’è tempo per queste cose, perché altre sono le priorità del senatore sindaco. E mentre il nostro comune risulta così inadempiente alla legge sulla trasparenza del 2013, totalizzando un punteggio imbarazzante, il vicino comune di Drena viene promosso a pieni voti (100% del punteggio). A dimostrazione che quando il sindaco è presente con assiduità nel suo comune l’efficienza, il rispetto delle leggi e del mandato politico affidato dai cittadini sono la regola e non degli optional».

 

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: