Riccardo Fraccaro BLOG

Referendum trivelle: domenica 17 aprile andiamo tutti a votare e votiamo Sì

referendum trivelleDomenica 17 aprile per i cittadini italiani c’è un’occasione da non perdere: la possibilità di pronunciarsi contro le trivellazioni e lo sfruttamento selvaggio dell’ambiente marino. Andiamo tutti a votare al referendum e votiamo SI.

In questo modo eviteremo di prolungare la durata delle concessioni per le trivellazioni marine entro le 12 miglia dalla costa. È il primo passo per poi vietare tutte le trivellazioni nei mari italiani, è il primo passo per fermare lo scempio delle nostre coste, per dire forte e chiaro che un’altra politica energetica è possibile.

Votiamo sì al referendum, perché l’energia fossile è il passato, mentre il futuro è e deve essere pulito e rinnovabile. Perché il petrolio italiano è pochissimo e di scarsa qualità. Anche estraendo tutto il petrolio e il gas dai nostri fondali marini continueremo a essere dipendenti dalle importazioni straniere. E noi non vogliamo compromettere l’ecosistema, la sostenibilità, l’economia turistica, non vogliamo correre il rischio di incidenti, non vogliamo inquinare e impoverire i nostri territori. Se vogliamo essere indipendenti energeticamente, dobbiamo investire in efficienza e fonti rinnovabili: un miliardo di euro investito in energie fossili crea 700 posti di lavoro; lo stesso miliardo investito in fonti rinnovabili ed efficientamento energetico crea 17.000 posti di lavoro!

Non lasciamo il nostro mare e il nostro futuro in balia di petrolieri senza scrupoli. Facciamo sentire forte e chiara la nostra voce. Il 17 aprile, al referendum contro le trivellazioni in mare il M5S vota SI.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: