Riccardo Fraccaro BLOG

Def, oltre al danno la beffa: Renzi impone ancora tagli e tasse, premia gli amministratori incapaci e penalizza gli enti virtuosi

Pensioni-ultime-notizie-Governo-Renzi-riforma-difficile-ma-soldiIl Documento di economia e finanza annunciato con i soliti slogan privi di contenuto è l’ennesima presa in giro del Governo: un atto di finanza creativa, pieno di dati gonfiati ad arte e stime propagandistiche, che serve solo ad ingannare i cittadini. A dispetto della televendita renziana siamo di fronte ad una manovra da lacrime e sangue, che comporterà ulteriori tagli e un nuovo aumento della tassazione. Per questo il Def di Renzi andrebbe sottratto dal dibattito sulla politica economica e classificato nella sezione pubblicità ingannevole affinché sia sanzionato dall’Antitrust: è uno spot fraudolento, rifila ai cittadini una fregatura che pagheranno con gli interessi.

 

Il Presidente del Consiglio afferma che non ci saranno tagli né tasse, ma i conti (pubblici) non tornano: il Def, infatti, impone ulteriori tagli agli enti locali che si tradurranno nella riduzione dei servizi e nell’aumento delle imposte locali. Si parla di almeno 10 miliardi di euro, che si aggiungono ai precedenti colpi di mannaia già sferrati da Renzi a Comuni e Regioni. È inutile fare carte false, il televenditore scarica sugli enti locali la propria incapacità di contrastare le lobbies che dissanguano la nostra economia. Invece di tagliare i costi della politica e l’enorme spesa improduttiva, di tassare duramente il gioco d’azzardo e le multinazionali che appestano il Paese, il premier toglie le risorse a scuola, trasporto pubblico e sanità costringendo gli enti ad aumentare le tasse sul territorio. È una manovra recessiva all’insegna dell’ingiustizia sociale.

Oltre al danno c’è anche la beffa: gli amministratori locali che hanno operato bene non hanno generato sprechi, quindi non possono che ridurre i servizi e aumentare la pressione fiscale. Gli amministratori disonesti, invece, possono tagliare la spesa improduttiva che hanno generato anche senza aumentare le tasse. Per i primi sarà più difficile essere rieletti, i secondi avranno la strada spianata. Renzi premia gli amministratori incapaci e penalizza quelli virtuosi, un Def esattamente a sua immagine e somiglianza.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: