Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi nomina Ministro affari regionali il parlamentare che vuole cancellare le autonomie speciali

Renzi nomina Ministro Affari regionali Costa Enrico parlamentare che vuole cancellare autonomie speciali«E rimpasto fu. Enrico Costa è il nuovo ministro agli affari regionali e con questa nomina si apre per le autonomie speciali un’epoca di grande difficoltà e incertezza. Da tempo avevamo lanciato l’allarme, prima sulla deriva centralista di Renzi, poi sulla possibile nomina di Costa agli affari regionali. Da tempo chiedevamo un intervento costruttivo delle forze politiche autonomiste di Trento e Bolzano, per opporci compatti a questo disegno scellerato. Nessuno di loro ha raccolto il nostro appello, nessuno ha osato andare contro i dettami di Renzi. Il risultato di questo silenzio di Patt e Svp lo abbiamo sotto gli occhi: da oggi il nostro interlocutore agli Affari regionali sarà il parlamentare autore nel 2012 di una proposta di legge per cancellare le autonomie speciali. Un risultato di cui i partiti finti autonomisti dovrebbero vergognarsi: con il loro silenzio colpevole si sono resi responsabili di questa nomina sciagurata». All’indomani della nomina da parte di Renzi dell’on. Costa per gli Affari regionali, il deputato M5S Riccardo Fraccaro interviene stigmatizzando con forza questa scelta e il mancato intervento delle forze politiche che si definiscono autonomiste.

«Con l’avvento di Costa agli affari regionali – prosegue Fraccaro – le Autonomie speciali di Trento e Bolzano riceveranno il colpo di grazia. Lo smantellamento definitivo arriverà una volta approvata la riforma costituzionale. Per questo rivolgo un appello a tutte le forze politiche e a tutti i cittadini che hanno a cuore la nostra Autonomia: votiamo “no” al referendum costituzionale! Il M5S lo dice da tempo: le autonomie vanno non solo salvaguardate, ma potenziate ed estese anche alle altre regioni, sia in un’ottica europeistica dei territori che di coinvolgimento popolare dal basso».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: