Riccardo Fraccaro BLOG

Con l’astensione vince la lobby delle trivelle, ecco perché Renzi invita a non partecipare al referendum

150416_bVi prego di condividere questo video sul referendum di domenica 17 aprile, in cui spieghiamo perché Renzi e il Pd invitano all’astensionismo sul referendum contro le trivelle: usano il quorum come mezzo per mettere da parte i cittadini e favorire le lobbies!

Con il quorum c’è meno democrazia: non è uno slogan politico, è un dato di fatto. Dal ‘48 ad oggi, in Italia, l’affluenza alle votazioni senza quorum è stata del 64%. Cioè, ben il 10% in più rispetto alle votazioni che prevedevano una soglia minima.

È evidente che il quorum serve solo ai partiti per sabotare la volontà popolare, noi siamo dalla parte dei cittadini e vogliamo eliminarlo per almeno 3 ragioni.

1) Anzitutto perché è uno strumento antidemocratico, tant’è vero che per le elezioni non è previsto. Con il quorum i contrari si sommano agli astenuti, quindi moltiplicano la loro forza boicottando la democrazia.

I contrari, cioè, hanno una doppia arma: fanno campagna per il no e invitano i cittadini a non partecipare, affossando così la consultazione. E infatti, che fa Renzi? Promuove l’astensione al referendum sulle trivelle!

2) In secondo luogo, chiediamoci negli altri Stati come funziona. Beh, dovete sapere che l’Italia è uno dei pochi Paesi tra le democrazie occidentali ad avere il quorum.

In tutti gli Stati senza quorum la campagna elettorale non si basa più su inviti ad andare al mare, come fa il Governo. No, si concentra solo sui motivi pro e contro, aumentando la consapevolezza dei cittadini.

3) Infine, è lo stesso Consiglio d’Europa che chiede di eliminare il quorum. E lo fa sulla base di solide motivazioni giuridiche inserite nel codice di buona condotta sui referendum.

Vi faccio un esempio. Pensate un attimo a che succede se, mettiamo, il 48% dei cittadini è favorevole ad una proposta, il 5% è contrario e il 47% si vuole astenere. Che succede? Che ai contrari basta limitarsi a non partecipare al voto per imporre il proprio punto di vista minoritario! Ecco come funziona l’astensionismo.

Il MoVimento 5 Stelle è per la democrazia diretta: eliminare il quorum serve a coinvolgere i cittadini ed è un atto di civiltà che consente di avvicinare il nostro Paese ai modelli più avanzati.

C’è più democrazia senza quorum ed è questo il nostro obiettivo di Governo, ridare sovranità al popolo. Fino ad allora è fondamentale partecipare al referendum di domenica prossima per disinnescare l’arma dell’astensionismo di Renzi e delle lobbies, che grazie a lui dettano legge. Andiamo a votare e diciamo sì alla democrazia!

Video su quorum zero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: