Riccardo Fraccaro BLOG

Bluff sulle riforme, il Senato sarà una casta di nominati su misura del Pd di Renzi!

240915ImmagineLa controriforma del Senato è il frutto avariato di uno scandaloso accordo al ribasso sulla nostra Costituzione. Renzi, Verdini e la minoranza Pd stanno facendo sprofondare la democrazia in un pozzo senza fondo: con gli emendamenti presentati dalla maggioranza il testo è addirittura peggiorato. Siamo di fronte all’ennesimo bluff, il Senato sarà una casta di nominati su misura del Pd di Renzi. I cittadini non potranno scegliere i propri rappresentanti a Palazzo Madama, che continuano ad essere indicati dai consiglieri regionali. Il nuovo comma su cui si è consumato l’inciucio rimanda semplicemente all’articolo 2, che affida sempre alle Regioni la nomina dei senatori. È uno scippo di democrazia.

Resta per giunta il meccanismo delle porte girevoli: i membri della casta più indagata d’Italia entreranno e usciranno dal Senato in base ai vari rinnovi dei consigli regionali. Questi 100 nominati dovranno poi nominare i giudici costituzionali. Sulle competenze dei due rami del Parlamento regna la massima confusione perché i partiti pensano solo a come spartirsi le poltrone e Renzi ricorre ad una spregiudicata campagna acquisti pur di accentrare i poteri. Il M5S ha presentato un esposto sui cambi di casacca e continuerà a battersi per restituire le istituzioni ai cittadini e costruire insieme un’Italia a 5 Stelle.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: