Riccardo Fraccaro BLOG

Bilancio della Camera: la conferenza stampa con Di Maio e Mannino

tg2_bilancio della cameraNel mio intervento in conferenza stampa ho dettagliato tre degli interventi sul bilancio della Camera che il M5S propone attraverso una serie di ordini del giorno per abbattere gli esorbitanti costi di Montecitorio e per ridare dignità e decoro a ciò che i cittadini dovrebbero considerare la loro casa.

Il primo riguarda l’introduzione di un tetto di 240mila Euro annui per i dipendenti della Camera anche in quiescenza. L’anno scorso ci avevano detto che un simile provvedimento sarebbe stato incostituzionale e ci hanno derisi. Ora, a distanza di un anno, hanno recepito la nostra proposta. Noi però chiediamo che il tetto sia onnicomprensivo degli oneri previdenziali, delle indennità ulteriori che potrebbero raggiungere importi fino a 60mila Euro esentasse e degli eventuali straordinari.

Il secondo concerne gli assetti organizzativi della Camera per definire una pianta organica e per limitare l’erogazione delle indennità di funzione che dovrebbero essere erogate in base al merito ma che allo stato attuale percepiscono tutti i consiglieri (tutti caporali, nessun soldato). In questo ambito chiediamo anche che venga inserito il principio della temporaneità degli incarichi apicali. La situazione attuale che prevede incarichi a vita non è accettabile e non ha pari in Europa.

L’ultimo interessa i parlamentari: siamo noi che dobbiamo dare il buon esempio riducendoci lo stipendio. In tale direzione va anche la nostra proposta di porre un tetto ai vitalizi degli ex deputati. Non è più tollerabile pagare pensioni d’oro anche del 500% in più dei contributi effettivamente versati Vanno inoltre sospese le indennità per i deputati in custodia cautelare o agli arresti domiciliare come Galan e Genovese. In questo senso abbiamo già depositato una proposta di legge che sollecitiamo venga calendarizzata ed approvata al più presto.

In conclusione, approvando gli odg presentati in conferenza stampa insieme a Luigi Di Maio e Claudia Mannino potremmo ottenere un risparmio di quasi 200 milioni di Euro sul bilancio della Camera, il doppio di quello che si otterrebbe trasformando il Senato in una aula di nominati.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: