Riccardo Fraccaro BLOG

Biglietteria della stazione ferroviaria di Trento: situazione in peggioramento

disservizio pubblicoAlla stazione dei treni di Trento non si muove foglia. Tutto tace. Nonostante un’interrogazione parlamentare con la quale ho sollecitato un intervento risolutorio da parte del Governo anche i problemi più impellenti restano senza risposta. Le biglietterie self-service di Trenitalia dopo mesi di attesa sono state reinstallate ma funzionano sempre e solo via Pos dal momento che la fantomatica azienda incaricata dei lavori deve ancora caricarle di contanti.

Come se non bastasse la ridotta operatività dei self-service si stanno facendo sentire anche i tagli al personale e l’inefficienza gestionale con relativa crescente insoddisfazione della clientela. Ad esempio, a causa della banale sostituzione di una stampante, sono stati lasciati aperti solo due sportelli per il periodo di un’intera settimana. Inoltre, il trasferimento di un’unità programmato inizialmente per soli due mesi ora è diventato di cinque con conseguenti disagi nel servizio di vendita e di assistenza all’utenza.

L’infrastruttura che in questi mesi dovrebbe accogliere migliaia di turisti è sempre più trasandata. Mi farò carico di insistere nuovamente presso il Governo affinchè faccia al più presto quanto nelle sue competenze e trovi una soluzione definitiva oramai divenuta insostenibile.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: