Riccardo Fraccaro BLOG

Arriva la stangata: Renzi tassa la giustizia! Per tutelare i propri diritti i cittadini dovranno pagare caro, questa è una politica criminale

avvocatoNell’indifferenza generale, Renzi impone una nuova tassa ai cittadini: quella sulla giustizia. Far valere i propri diritti costerà carissimo, chi non può permetterselo sarà costretto a subire ogni sopruso. La legge di instabilità introduce infatti un aumento del contributo unificato, la tassa sulle cause civili e amministrative che si paga all’inizio del procedimento, pari addirittura al 10%. Ecco la riforma di Renzi: svuotare le tasche dei cittadini ed impedirgli di avere giustizia.

Renzi alimenta l’iniquità sociale facendo cassa sui diritti. Già a luglio, il Dl sulla Pubblica amministrazione aveva aumentato del 15% l’imposta necessaria per iniziare ogni procedimento giudiziario. Ora, con un emendamento alla finanziaria da lacrime e sangue, Renzi introduce un ulteriore aggravio di spesa per i cittadini, causando di fatto atteggiamenti di autorinuncia e scoraggiando nuovi contenziosi. È evidente la volontà deterrente del Governo, che rende proibitivo il ricorso alla giustizia per le fasce più deboli a vantaggio dei poteri forti.

In tutta Europa, dall’Irlanda all’Austria, dalla Svezia al Belgio, dall’Olanda alla Gran Bretagna, è prevista l’esenzione del pagamento o una tassa di poche centinaia di euro. Con la legge di instabilità, i cittadini italiani che vogliono tutelare i propri diritti dovranno versare 1.800 euro per il primo grado, 2.700 per l’appello e fino a 3.500 euro per la Cassazione. Cifre mostruose. Cittadini e imprese vengono discriminati in base alla disponibilità economica, siamo di fronte ad una politica criminale che vìola il diritto alla difesa, il principio di uguaglianza di fronte alla legge e la progressività contributiva stabiliti dalla nostra Costituzione. Con Renzi lo Stato diventa mero esattore. È contro questa deriva che combattiamo, qui si tratta di difendere il concetto stesso di comunità: ed è per questo che faremo la nostra rivoluzione a 5 stelle.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: