Riccardo Fraccaro BLOG

Appalti. Fraccaro (M5S): Approvato nostro emendamento per pagamento diretto a piccole imprese ed estensione competenze province autonome

emendamento pagamento diretto subappaltatori“Riforma codice appalti: approvato oggi in Aula a larghissima maggioranza l’emendamento a prima firma del deputato M5S Riccardo Fraccaro che introduce il pagamento diretto alle piccole imprese subappaltatrici e al contempo consente alle regioni a statuto speciale e alle province autonome di disciplinare ulteriori casi di pagamento diretto rispetto a quanto previsto dal legislatore nazionale”. Lo rende noto, in un comunicato, l’ufficio stampa del MoVimento 5 Stelle Trentino-Alto Adige.

“Si tratta di un passaggio fondamentale che testimonia –  spiega Fraccaro – il concreto sostegno del M5S per le imprese che lavorano e producono localmente. Questo emendamento da noi fortemente voluto consentirà di aiutare le piccole imprese troppo spesso penalizzate a vantaggio dei grandi gruppi societari. Con il pagamento diretto ai subappaltatori introduciamo una norma di buon senso che tutela la parte contrattualmente più debole in un settore strategico come quello dei lavori pubblici: troppo spesso le grandi aziende, dopo essersi aggiudicate un appalto, ritardano i pagamenti o non pagano affatto, strozzando le ditte subappaltatrici. Un meccanismo che spesso sfocia nella corruttela, peggiora la qualità dei servizi e mette in ginocchio il tessuto produttivo. Da oggi, invece, grazie al nostro emendamento la pubblica amministrazione potrà finalmente impedire comportamenti fraudolenti da parte delle società che si aggiudicano le gare, evitando le distorsioni economiche che ne derivano e sostenendo concretamente le forze sane del Paese e che mandano avanti l’economia reale. In particolare – conclude Fraccaro – grazie a questo emendamento anche la Provincia di Bolzano, alle prese con la legge provinciale di riforma degli appalti pubblici, può ora introdurre ulteriori casi di pagamento diretto ai subappaltatori”.

Richiesta da tempo inoltrata dal consigliere provinciale pentastellato Paul Köllensperger, ma sino ad ora rigettata con la motivazione che la provincia di Bolzano non avesse competenza in materia. «La motivazione ora viene a cadere – spiega Köllensperger – visto che con l’approvazione in Aula dell’emendamento del M5S le competenze per le provincie autonome sono più estese: la provincia di Bolzano non ha quindi più ragioni per tirarsi indietro. Adesso anche in Alto Adige le piccole e medie imprese che operano nel settore dei lavori pubblici potranno riscuotere i loro crediti direttamente presso la p.a», conclude la nota.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: