Riccardo Fraccaro BLOG

Altro che rendite finanziarie, Renzi tassa le pensioni dei lavoratori!

fondipensEcco la notizia che il Governo vuole nascondere ai cittadini! Le bugie di Renzie hanno il naso lungo e le gambe corte: ha millantato di voler colpire le rendite finanziarie, ma leggendo il testo si scopre subito che in realtà vuole mettere le mani nelle tasche degli italiani. Le slide della legge di instabilità sono balle sesquipedale: non si colpiscono le rendite ma ancora una volta i lavoratori e i redditi futuri, faticosamente sudati, che riescono ad accantonare. È prevista infatti una stangata su fondi di pensione, polizze vita e casse di previdenza: un aumento delle tasse sui risparmi dei cittadini!

Il prelievo fiscale per i fondi pensione passa dall’11,5 al 20%, quello sulle casse di previdenza sale dal 20 al 26% e le polizze vita, oggi esenti dall’Irpef per gli eredi, subiranno una tassazione del 26%. È un vero e proprio saccheggio dei risparmi previdenziali dei lavoratori. Il M5S propone di colpire sprechi e inefficienze della spesa pubblica improduttiva: si taglino le pensioni d’oro dei privilegiati per garantire un trattamento previdenziale dignitoso a tutti. Noi vogliamo far pagare la crisi a chi l’ha causata, non a chi la subisce: vogliamo aggredire la speculazione invece dell’economia reale. Renzi, invece, aumenta le tasse ai cittadini onesti per salvare le rendite finanziarie. Peggio di Monti.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: