Riccardo Fraccaro BLOG

Accesso digitale al registro di protocollo: grazie al M5S le buone pratiche si diffondono nei comuni trentini

Grazie a un’azione congiunta con Angelo Trainotti, consigliere comunale di Ala, nelle settimane scorse il M5S ha compiuto un passo avanti fondamentale per quanto riguarda la piena attuazione del diritto di accesso agli atti e alle informazioni dei consiglieri comunali previsto dal testo unico degli enti locali e dall’ordinamento regionale dei comuni del Trentino-Alto Adige. Per la prima volta un’amministrazione comunale ha riconosciuto l’accesso digitale diretto al registro di protocollo da parte di un consigliere. Ciò è stato possibile grazie all’interrogazione parlamentare (4/17127) con cui ci eravamo rivolti al Ministero degli Interni e all’istanza di accesso presentata dal consigliere Trainotti.

Il risultato ottenuto pare non sia passato inosservato e ha portato il Consiglio comunale di Storo ad approvare all’unanimità una mozione che impegna la Giunta a intraprendere le procedure necessarie al fine di dotare i consiglieri comunali delle credenziali utili per accedere al registro di protocollo e quindi agli atti protocollati in Comune. Dopo l’approvazione delle modifiche statutarie che hanno eliminato il quorum di partecipazione per tutte le tipologie di referendarie (come raccomandato dalla Commissione di Venezia), Storo si conferma uno dei comuni più dinamici nel dare valore ai principi di trasparenza e partecipazione.

 

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: