Riccardo Fraccaro BLOG

Palazzi Marini, abbiamo sventato il blitz della casta!

protesta Tivelli_Camera dei DeputatiVittoria del MoVimento 5 Stelle: la nostra norma che consente alla Camera di recedere dagli affitti d’oro dei palazzi Marini è salva. Abbiamo sventato il blitz della casta, che aveva cercato di sopprimere la nostra disposizione e blindare i contratti milionari sottoscritti da Montecitorio. I vari esponenti del Partito Democristiano e di Sciolta Cinica mettano giù le zampe dalle nostre battaglie. È solo grazie al M5S che sarà finalmente possibile rinunciare al lusso di questi immobili, con buona pace della società Milano90 di Scarpellini, e risparmiare la somma totale di 94 milioni di euro a beneficio di tutti i cittadini.

Continueremo a vigilare perché nessun partito osi più schierarsi a favore dei privilegi e gli sprechi, come ha fatto in Senato la maggioranza di centro-destra-sinistra guidata dal Partito Democratico. Confermando che i costi della politica Renzi vuole tagliarli solo a chiacchiere. È infatti del Pd l’emendamento al dl salva-Roma che cancellava l’articolo 2 bis della ‘manovrina’, fatto approvare dal M5S per consentire alla Camera di recedere dall’affitto dei palazzi Marini. Evidentemente qualche lobbista non era d’accordo con la nostra norma anticasta e ha suggerito ai suoi fedeli esecutori in Parlamento di correre ai ripari. Ma abbiamo sollevato lo scandalo e, di fronte all’indignazione dei cittadini, hanno dovuto arrendersi. Con la soppressione dell’emendamento del Pd, resta in vigore la norma di legge del M5S che consente allo Stato, agli Enti e agli Organi costituzionale di recedere dagli affitti con un semplice preavviso di 30 giorni, anche in presenza di clausole avverse previste dai contratti. Ora si potrà dare un taglio netto ai 12 miliardi di euro l’anno che si spendono per gli affitti degli uffici pubblici. A cominciare appunto dai palazzi Marini, 26 milioni di euro annui pagati dal 1997 in forza di un contratto capestro privo della clausola di recesso.

L’Amministrazione della Camera, finora inerte di fronte a questo scempio di risorse dei cittadini, approfitti subito della noma anticasta varata dal M5S: non vorremo che qualche manina riprovasse ad infilare un emendamento soppressivo. Ma non perdano tempo: saremo pronti a bacchettarla di nuovo. Loro non si arrendono mai, noi neppure. A riveder le stelle!

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: