Riccardo Fraccaro BLOG

Renzi fissa la data del referendum sulle riforme: #dicembre, San Sòla. #IoDicoNo! Votiamo e fermiamolo

270916La scelta del 4 dicembre per il referendum sul ddl incostituzionale è l’ultimo di una serie di imbrogli messi in atto da parte del segretario Pd. La vera riforma è quella del calendario, quel giorno Renzi lo trasforma in San Sòla. Ecco perché. 

1) Anzitutto la riforma che stravolge l’impianto della nostra Costituzione è stata approvata senza la maggioranza dei due terzi in Parlamento. La consultazione referendaria che Renzi vorrebbe spacciare per una sua gentile concessione è quindi, invece, prevista obbligatoriamente.

2) Renzi ha occupato militarmente i mezzi di informazione con l’altrettanto schifosa riforma Rai e con i buoni uffici degli editori dei principali quotidiani.

3) Il Pd, con tutto il suo apparato di potere, ha messo in moto una scandalosa macchina di propaganda dai toni apocalittici in caso di vittoria del No e trionfalistici per il Sì. Anche la manovra finanziaria sarà puramente elettorale.

4) Il nominato premier ha manipolato a suo vantaggio lo stesso testo che comparirà sulla scheda del referendum, come farebbe un qualunque venditore di pentole.

5) Infine ha fissato la data del voto in maniera strumentale, rinviandola il più possibile e facendola coincidere con il voto in Austria, dove potrebbe vincere l’ultradestra xenofoba, per poter agitare lo spettro del populismo.

Renzi sta facendo carte false pur di stravolgere la nostra democrazia con una controriforma da regime. Dobbiamo fare informazione, convincere gli indecisi, promuovere la partecipazione e votare per fermare il truffatore seriale. #IoDicoNo per riconquistare la sovranità!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: