Riccardo Fraccaro BLOG

Consultazione Benko, Fraccaro (M5S): «Per poter decidere serve tutta la documentazione»

referendum benko fraccaro contro Penta, manca trasparenza“La mancanza di trasparenza che attualmente si rileva nella consultazione popolare sul “progetto Benko” rischia di affossare sul nascere l’occasione irrinunciabile di conoscere il parere dei cittadini sul nuovo centro commerciale di via Alto Adige”. Lo scrive in una nota il Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Montecitorio, Riccardo Fraccaro del MoVimento 5 Stelle.
“Il nodo della questione – spiega Fraccaro – è che una parte di documentazione specifica, essenziale per esprimere una valutazione oggettiva sul progetto e per stabilire se si tratti di interesse pubblico o meno, non è ancora stata messa a disposizione, non è cioè pubblicamente consultabile. Mi riferisco in particolare alle valutazioni estimative: per il momento è accessibile soltanto una relazione estimativa di carattere generale, che però non spiega su quali basi siano state condotte le stime e che oltretutto sembra sottovalutare il valore reale delle aree e dei terreni, come hanno fatto notare tecnici indipendenti.
Capire come l’ufficio estimo sia giunto alla determinazione del prezzo è di importanza fondamentale, visto e considerato che tra le stime indipendenti e quelle in house c’è un divario di oltre 70 milioni di euro: per questo motivo ribadiamo che per poter prendere una decisione non condizionata è necessario poter accedere a tutta la documentazione.
Proporre una consultazione popolare o referendum senza fornire tutta la documentazione e senza che ci sia quindi reale trasparenza significa inficiare sin dall’inizio il percorso di partecipazione popolare che di fronte a scelte così impattanti dovrebbe invece essere il punto di riferimento primario dell’amministrazione comunale, o in questo caso del commissario.
Ed è proprio al commissario Penta che rivolgo il mio appello, chiedendo di intercedere presso gli uffici provinciali affinché anche le valutazioni estimative siano messe a disposizione dei cittadini. Solo in questo modo riusciremo a garantire trasparenza e completezza di informazione, requisiti fondamentali per una consultazione realmente efficace”.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: