Riccardo Fraccaro BLOG

Indagato per voto di scambio politico-mafioso eurodeputato del Pd. Ovviamente renziano. #CaputoDimettiti!

140115È stato eletto a Strasburgo con il record di preferenze, un vero e proprio vanto per il Pd di Renzi. Soprattutto ora che risulta inquisito dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Napoli per voto di scambio politico-mafioso: l’eurodeputato Nicola Caputo è accusato di aver favorito la camorra nel feudo di Villa di Briano che, per la gioia della Picierno, si trova a soli 25 km da Quarto. Attendiamo con ansia la richiesta di dimissioni, ma sarà più probabile la sua candidatura a sindaco di Gomorra.

La Dda ha aperto un’indagine sul Comune di Villa di Briano a guida Pd, ritenendolo di fatto amministrato dal clan dei Casalesi. E ha scoperto un patto tra gli imputati per camorra e l’eurodeputato Caputo, allora consigliere regionale, che in cambio di 100mila euro per la propria campagna elettorale avrebbe assicurato il sostegno alla realizzazione di uno svincolo stradale da quasi due milioni di euro. Il voto di scambio politico-mafioso, la più spregevole forma di tradimento nei confronti dei cittadini, è ormai la norma per la partitocrazia.

Parlare di questione morale con il Pd è come parlare di corda in casa dell’impiccato, soprattutto dopo che Renzi ne ha scalato la segreteria spalancando le porte alla disonestà. “I partiti sono macchine di potere e clientela”, ammoniva Berlinguer. Oggi il Pd incarna in pieno questa deriva e sta facendo sprofondare il Paese in una palude di illegalità, solo il M5S può risollevarlo difendendo con coraggio e coerenza i cittadini onesti.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: