Riccardo Fraccaro BLOG

I giochi di prestigio del mago Orenzie

imageEcco “la svolta buona” tanto sbandierata dal Governo dell’illusionista, con la sola imposizione delle mani il premier ha fatto scorrere le slide del suo RenzAct: giochi di prestigio senza coperture finanziarie. Sono questi i trucchi del mago Orenzie.

Con i colleghi alla Camera, abbiamo dichiarato che il taglio delle tasse non ha coperture certe. Sulla spending review, per esempio, siamo già in ritardo e Cottarelli insiste sui 3 miliardi di gettito, benché Padoan e lo stesso premier vagheggino cifre tra i 5 e i 7 miliardi subito, da quest’anno. Il margine poi da gestire sul deficit, restando sotto il 3%, è aleatorio, visto che sarà difficile scostarsi di molto dal tetto di Maastricht e la previsione del 2,6% appare alquanto ottimistica. Anche in ragione del fatto che l’avanzo primario continua a deteriorarsi. Giocare con i contratti non serve a creare nuovo lavoro. Bisogna invece investire sui settori innovativi e dare respiro alle Pmi sul fronte del fisco, come il MoVimento 5 Stelle ha già proposto. Serve poi una vera semplificazione dei contratti che debelli la precarietà. Serve il nostro Reddito di cittadinanza, un ammortizzatore attivo, solidale, inclusivo e non assistenzialista. E serve una riforma dei centri per l’impiego senza nuovi carrozzoni centralizzati che creano solo sprechi e inefficienze. Un congruo periodo di prova a beneficio del datore di lavoro e poi la stabilità con tutti i diritti e nel rispetto pieno dell’articolo 18: così si riforma il lavoro. Renzi non lo capisce e oggi la montagna ha partorito il pesciolino rosso.

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: